CornerJob raccoglie finanziamenti per dieci milioni di dollari

CornerJob, l’app di annunci di lavoro più scaricata in Italia, raccoglie finanziamenti per dieci milioni di dollari

Attualmente disponibile in Italia e Francia e scaricabile gratuitamente da App Store (iOS) e da Google Play (Android) l’app CornerJob ha ciuso un round di finanziamenti a quota 10 milioni di dollari. All’operazione hanno partecipato gli investitori Antai Business Angels, Mediaset (Ad4Ventures), Cube Ventures e i fondi di capitale di rischio Sabadell Venture Capital, Bonsai Venture Capital, Ithaca Investments, Samaipata Ventures, la gestione del capitale di rischio “la Caixa” e Media Digital Ventures.
“Parte da un’idea molto semplice: mettere in contatto chi offre e chi cerca lavoro in modo rapido, concreto ed efficace, utilizzando i dispositivi mobili come smartphone e tablet”, dice Mauro Maltagliati, cofondatore e country manager per l’Italia. “E’ l’app più scaricata nella categoria “business” e sono migliaia le offerte di lavoro geolocalizzate pubblicate ogni settimana in molti settori come, ad esempio, la ricezione alberghiera, la ristorazione, il commercio, i servizi di logistica”.

RICERCA LAVORO E SELEZIONE CANDIDATI IN UN CLICK

CornerJob nasce come un marketplace per dispositivi mobili, mirato alle concrete esigenze delle professioni ad alta rotazione e temporanee, con precise peculiarità, sia in termini di ricerca del lavoro, sia in termini di selezione dei candidati. Come dicono i suoi creatori, “i lavoratori con questo tipo di profilo spesso non usano un computer e tantomeno vogliono passare 30 minuti a riempire moduli. D’altro canto le aziende hanno bisogno di processi più agili. Con questa app i candidati possono registrarsi in meno di un minuto con il proprio smartphone, candidarsi con un semplice clic alle offerte più interessanti e sapere in meno di 24 ore se sono stati preselezionati. Dall’altra parte le Pmi e gli esercizi commerciali possono creare in pochi minuti un’offerta di lavoro e gestirla direttamente dai propri dispositivi mobili in modo incredibilmente semplice e veloce. Allo stesso modo CornerJob si rivolge alle grandi aziende e alle posizioni di lavoro temporaneo, dove è necessario poter gestire molte posizioni in un breve lasso di tempo. “Per questo la funzione di chat integrata nell’app rende la comunicazione rapida e riduce i tempi d’attesa, che è esattamente ciò che chiedono sia i candidati, sia le aziende”, dichiara David Rodriguez (ceo dell’azienda).

“Conosciamo molto bene la potenza dello smartphone e la sua capacità di trasformare i modelli tradizionali di comportamento”, conclude Miguel Vicente, cofondatore di CornerJob, Letsbonus e Wallapop oltreché presidente del cluster Barcelona Tech City. “I marketplace orizzontali a medio termine non possono più competere con la capacità di personalizzazione dei marketplace verticali. Da qui emerge chiara l’importanza di concentrarsi su un preciso bisogno e di sviluppare un prodotto che lo soddisfi pienamente”.
50 collaboratori di cinque diverse nazionalità operanti dalle sedi di Milano, Barcellona e Parigi sono gestiti e coordinati dai 4 cofondatori Miguel Vincente, Gerard Olivé, David Rodriguez e Mauro Maltagliati e da Monica Comalrena (Cfo e la responsabile sviluppo) mentre la direzione strategica è affidata a Sergio Gonzalez. disoccupazione.

Lascia un commento

Top