Finanziamenti per partecipare a fiere in mercati extra Ue

fiere

Arrivano i finanziamenti agevolati per la partecipazione a fiere e mostre nei mercati extra Ue.

Nella Gazzetta ufficiale del 14 novembre è stata pubblicata la Circolari n. 4/2016, 5/2016, 6/2016 e 7/2016 del Comitato agevolazioni presso la Simest in attuazione del decreto del 7 settembre 2016 relativo alla riforma degli strumenti finanziari a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese a valere sul Fondo rotativo 394/81. La linea intervento sostiene la partecipazione di piccole medie imprese con sede legale in Italia, in forma singola o aggregata, a una o più fiere e/o mostre nei Paesi extra europei, attraverso la concessione di finanziamenti agevolati a un tasso pari al 10% del tasso di riferimento, fino a un massimo di 100 mila euro che rientri nel 10% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio approvato e nei limiti previsti dai minimi. Il finanziamento copre il cento per cento delle spese sostenute dalla data di presentazione della domanda fino a 12 mesi dalla data stipula del contratto per l’area espositiva, la logistica, le spese promozionali e per consulenze connesse alla partecipazione all’evento.

L’importo da garantire è esclusivamente la quota di finanziamento eccedente l’importo del margine operativo lordo registrato dall’impresa nell’ultimo bilancio approvato prima dell’esame della domanda di finanziamento. L’erogazione avviene in due fasi: nella prima, fino a un massimo del 70% dell’importo, deve essere richiesta entro tre mesi dalla stipula del contratto; il saldo, a condizione che le spese sostenute superino l’importo già concesso, è erogato sulla base della rendicontazione delle spese sostenute.

Le domande di finanziamento possono essere inviata alla Simest attraverso il Portale www.portalesimest.it, tramite PEC o, in via residuale, con i mezzi tradizionali. La stessa procedura è prevista per gli interventi ammessi all’agevolazione della quota di finanziamento non assistita da garanzie ed erogata a valere sul Fondo crescita sostenibile.

Lascia un commento

Top