Automotive il 4 e 5 luglio a Torino

Automotive 2016

Automotive 2016 primo convegno nazionale delle tecnologie elettroniche e elettriche per l’automotive si svolgerà il 4 e 5 luglio 2016 al Politecnico di Torino, Sede del Lingotto – Via Nizza, 230 a Torino.

Il convegno, organizzato da AEIT e IMAPS, in collaborazione con Politecnico di Torino, Fondazione Politecnico di Milano, CEI-CIVES e IEEE Italy Section – si propone, con questa prima edizione, di diventare il forum della comunità nazionale in cui si presentano e si discutono i risultati più recenti della ricerca scientifica e tecnologica nel settore delle tecnologie elettriche ed elettroniche per l’automotive, con particolare risalto agli ambiti applicativi. Automotive 2016 riunirà in un evento annuale e nazionale, sviluppato su due giornate, la comunità più orientata verso le applicazioni delle tecnologie elettriche ed elettroniche con quella che fa riferimento all’Information and Communication Technology. Il comitato esecutivo e il comitato scientifico si compongono di esperti del settore afferenti ad Università, associazioni, aziende ed enti normativi. “L’attualità dei temi che saranno oggetto del convegno e la dinamicità del settore sono testimoniati dal recente accordo tra FCA e Google per la produzione di minivan a guida autonoma. Un accordo che segna la convergenza di due grandi settori industriali portatori di know-how fino a poco tempo fa molto distanti. Convergenza che fa dell’automotive uno fra i settori applicativi a più rapida crescita fra i molteplici dell’Internet of Things. Per l’Italia il MIP del Politecnico di Milano ha stimato in circa un quarto la quota attribuibile alle smart car del mercato di 2mld dell’IoT nel 2015”, ha detto Roberto Castelli, consigliere AICT, society di AEIT.

“L’auto elettrica / ibrida e autonoma/connessa, indiscussa protagonista del convegno, è l’auto del futuro, un futuro molto vicino, considerando ad esempio le iniziative in corso in Norvegia per eliminare benzina e diesel dalle auto nuove entro i prossimi dieci anni, Norvegia primo produttore di petrolio dell’Europa occidentale”, dice Giancarlo Forlanini, presidente AMES, Society di AEIT. ” La Francia pensa di vietare la circolazione ai diesel pre-Euro5 nei prossimi 4 anni, la Germania spenderà un miliardo di euro in infrastrutture di ricarica ed incentivi , in Italia una recente ricerca di mercato ha evidenziato che ibrido ed elettrico sono le scelte di tendenza preferite dagli intervistati. In questo scenario si stanno muovendo i principali gruppi industriali, sia quelli tradizionalmente del settore che quelli che vi entrano da nuovi entry-point, come l’energia e la comunicazione, i componenti, le tecnologie. Si può dire che non c’è quasi settore industriale che non sia toccato da questa rivoluzione dell’auto”. Automotive 2016 si articolerà in key-note speech tenuti da protagonisti nazionali e internazionali del settore, in sessioni tecniche e in tavole rotonde. Complessivamente verranno presentati e discussi il quadro attuale, sia nazionale che internazionale, e le prospettive di sviluppo, nonché il quadro normativo di riferimento.
E’ prevista una Mostra Tecnica con la partecipazione di aziende. Il convegno prevede la partecipazione degli operatori del settore e in particolare dei ricercatori, dei progettisti e degli utilizzatori delle tecnologie coinvolte. Così come di analisti, investitori e amministratori pubblici interessati ad un settore tecnologico in grande sviluppo e di alto impatto sociale. Il convegno, inoltre, è stato accreditato presso l’Ordine dei Periti e dà diritto al riconoscimento di 7 Crediti Formativi Professionali al giorno ed è in attesa di accredito presso l’Ordine degli Ingegneri.

Lascia un commento

Top