Xerox nomina Ursula Burns presidente di Document Technology

Xerox -CEO-Ursula-Burns (1)

Xerox nomina Ursula Burns a presidente del CdA della società di Document Technology che nascerà una volta portato a termine il processo di separazione di Xerox in due entità indipendenti e quotate in Borsa. Ursula Burns manterrà la sua attuale carica di presidente e Ad di Xerox fino all’avvenuta separazione.

In gennaio, Xerox aveva annunciato la sua separazione in due entità distinte – una dedicata a Document Technology e Document Outsourcing, l’altra dedicata al Business Process Outsourcing (BPO). Secondo le previsioni, la procedura di separazione si concluderà entro la fine del 2016. L’azienda che opererà nel settore del Document Technology continuerà a occupare la sua posizione di leader di mercato negli ambiti della gestione e dell’outsourcing documentale, grazie anche al fatturato di 11 miliardi di dollari ottenuto nel 2015.

“L’ esperienza di Ursula e le relazioni da lei create all’interno del settore, unite alla sua capacità di leadership, saranno caratteristiche molto importanti nella nuova azienda di Document Technology che nascerà e permetteranno di supportare e semplificare il processo di transizione verso un nuovo team manageriale”, ha detto Ann Reese, lead indipendent director di Xerox. “L’azienda sarà posizionata sul mercato in modo tale da sfruttare al meglio – post separazione – la sua leadership industriale, il suo focus strategico e le sue capacità di innovazione e siamo molto felici che Ursula possa continuare a svolgere un ruolo fondamentale in questa fase”.

“La ricerca e selezione di figure di leadership è a buon punto, abbiamo all’interno della nostra organizzazione una solida base di talenti così come altrettanto validi candidati esterni per formare il nostro management team”, ha detto Ursula Burns. “Abbiamo compiuto importanti passi avanti nella creazione di due aziende forti e robuste, e sono certa che la decisione di separarci garantirà eccellenti risultati nel corso del tempo per entrambe”.
L’azienda di Document Technology si posizionerà come leader grazie alle sue approfondite competenze tecnologiche, alle soluzioni e alle numerose innovazioni in grado di ottimizzare la gestione documentale in un mondo sempre più interconnesso e digitale. La sua redditività in costante aumento e il solido flusso monetario garantiranno un significativo ritorno di capitale nonché l’opportunità di effettuare investimenti selettivi in importanti aree di crescita”.

L’azienda di Business Process Outsourcing (BPO) occuperà una posizione di leadership nel mercato e supporterà imprese e organi di governo a gestire su larga scala tutti quei processi transazionali ad alta intensità che coinvolgono i loro pazienti, pendolari, viaggiatori, cittadini e dipendenti. Con un fatturato di circa 7 miliardi di dollari generato nel 2015 – più del 90% del quale si basa su rendite – l’azienda si concentrerà sui più importanti mercati in crescita, che includono: trasporti, sanità, commercio e servizi amministrativi.

Lascia un commento

Top