www.btboresette.com

Durante la trasmissione di Radio Capital della scorsa settimana tra Selina e Mery Cacciola, ho ricevuto un commento curioso da cui è scaturita una comunicazione tramite mail tra me ed il direttore del quotidiano online btboresette qui di seguito:

Domenico: Ho sentito anche io l’intervista. Complimenti. Sto visitando il blog. Puoi visitare il mio sito www.btboresette.com. Avrei una proposta da farti. Ciao

Carletto: Buona sera sig. Domenico, nel suo commento nel mio blog “un metalmeccanico in rete” mi chiede esplicitamente di contattarla, eccomi qua in che cosa posso aiutarla?

Domenico: Gentilissimo le potrebbe interessare pubblicare il suo blog su quotidiano online www.btboresette.com diretto da professionisti, manager e piccole e medie aziende?

Carletto: Buona sera sig. Domenico,

sinceramente mi sento lusingato ed incuriosito dalla sua proposta ma io sono neofita di quello che gira in rete, non ho una conoscenza approfondita dell’utilizzo di un blog, tanto meno di come sia organizzato un giornale on line come il vostro. Sono un metalmeccanico, anche se specializzato e qualificato. Che cosa dovrei fare esattamente?

Quali responsabilità devo assumermi? Nel mio blog penso (almeno credo) di sentirmi libero di scrivere semplicemente ciò che mi passa per la testa, ma a lei che cosa interessa di preciso di quel che scrivo? Sono più sorpreso che imbarazzato perché non avrei mai pensato di poter scrivere in un angolino di un giornale di settore.

Attendo suo gentile riscontro.

Domenico: Egregio Magnaghi buon giorno,

ci sono alcune affinità tra quello che lei scrive e gli argomenti di cui si interessa con l’impostazione del sito o comunque gli argomenti che mi piacerebbe trattare ma che non ho tempo di inseguire…

Il mio sito che nasce circa 8 mesi fa è dedicato alle piccole e medie imprese, professionisti e manager. Sto cercando piano piano di allargare il mio raggio di lettori e contatti.

Lei per me non dovrebbe fare nulla di diverso da quello che fa.

Io ospiterei il suo blog inserendolo dopo il mio editoriale che lei vede sulla colonna di destra della home page del mio sito. Lì troverà altri due collegamenti. Uno dedicato al calcio e uno al turismo cinematografico.

Naturalmente il suo blog continuerà a vivere nella sua forma attuale gestito direttamente da lei. Nella home page del sito si potrebbe inserire un banner con una immagine e un titolo del blog a cui poi a ogni suo aggiornamento aggiungere il titolo del pezzo che scrive per esempio Sognare… dire… fare … costruire; La crisi di Coline Serrau, etc.

A me serve per aumentare il numero di lettori (si spera) del sito, a lei potrebbe servire per lo stesso motivo o altro. Se poi lei ogni tanto per scrivere i suoi pezzi volesse citare notizie, spunti e argomenti tratti dal sito, non mi farebbe dispiacere ma non è indispensabile che questo accada. Non ci sono soldi di mezzo. E’ solo uno scambio

Ci pensi

Buona giornata

Carletto: Buon giorno sig. Domenico,

credo sia possibile uno scambio di idee, devo solo imparare un po’ di più le terminologie correnti in rete. Ho un condizione e una domanda da porle:

— la condizione è che in qualsiasi momento possiamo risolvere il nostro rapporto amichevolmente senza nessun impegno amministrativo od economico.

— la domanda invece riguarda il conflitto di interessi. Ho letto nel suo sito, dove scrive alcuni articoli sulla banca Intesa SanPaolo che secondo Unimondo e la campagna “no alle banche armate“, risulta essere come una delle banche armate d’Italia, è uno degli istituti di credito titolari di autorizzazioni per le transizioni in materia di esportazione, importazione e transito di armamenti, (se io dovessi scrivere un post nel quale parlo invece della Banca Etica, come si comporterebbe lei?

Dopo questi ultimi chiarimenti potrò confermare la mia disponibilità nel baratto di idee.

buona giornata

Domenico: Egregio Magnaghi sfonda una porta aperta.

Nel senso che lei scriverebbe in piena libertà è proprio quello che desidererei pubblicare io per cercare di equilibrare e rendere il sito più obiettivo. Con il sito non faccio politica ma cerco di dare idee e informazione alle piccole e medie imprese . ma anche alle micro imprese, per mantenere il proprio lavoro e possibilmente per migliorare il luogo di lavoro e la sicurezza, il benessere e la formazione dei dipendenti. Poi il resto è catalogato nella categoria varie…

Quindi un pezzo su come funziona la banca etica, per esempio è molto gradito così come articoli sulla decrescita o qualunque articolo che tratti di altra economia. Per quanto riguarda il primo punto è evidente che lei potrà abbandonare l’iniziativa in qualunque momento, e io chiederle di sospendere l’ospitalità del suo blog sul mio sito.

Nel rispetto della sua libera scelta degli argomenti magari mi permetterò qualche volta di suggerire alcune tematiche che sento essere di attualità sul web. Suggerimenti che lei potrà valutare e prendere in considerazione se le sembrerà il caso. Considerazione finale: ho apprezzato tutti gli ultimi suoi post che avrebbero potuto essere pubblicati sul sito senza problemi. Se lei è d’accordo chiedo al web master come realizzare tecnicamente la cosa.

Buona giornata

Carletto: Buon 25 aprile sig. Domenico,

George B. Shaw Nobel per la letteratura del secolo scorso scrisse:

se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce la scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela ciascuno. Ma se tu hai un’idea, ed io ho un’idea, e ce la scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee

Accetto la sua ospitalità nel suo giornale come nell’idea originale di partenza del CouchSurfing, spero di trarre il massimo da questa nuova esperienza con lei. La invito ad essere paziente con me perchè ho una famiglia, due gatte, due galline, due orti, un impiego in officina, impegni nel consiglio di istituto nella scuola di Giada, e mille idee o biopensieri per la testa…

In fine, se lei acconsente, scriverei un post sul nostro scambio di mail, che credo sia stato genuino e trasparente, sinonimo di fiducia nelle persone.

La saluto

Un metalmeccanico in rete. http://carlettom.blogspot.it

Domenico: Va benissimo Magnaghi. Proseguirei dicendo che anche io ho una famiglia, un orto, due cani, un gatto e vivo in un luogo dove affacciandosi l’occhio può incrociare caprioli, tassi, istrici, cinghiali e poiane. Non è un luogo idilliaco ma rupestre e a tratti difficile e faticoso. Ma non mi andava di fare crescere la mia seconda bimba in città. Il sito si chiama www.btboresette.com e io sono editore e direttore dello stesso. L’idea di pubblicare questo scambio di mail come primo suo intervento mi piace, lo accetto anche perchè, come lei ha sottolineato sembra il risultato di un incontro tra due persone libere e che quindi possono permettersi di scegliere. Il che non è niente male di questi tempi. Un saluto

 

Lascia un commento

Top