Welfare aziendale: la sfida per le Pmi

welfare

Il welfare aziendale come leva strategica di gestione delle risorse umane anche per le Pmi. E’ stato questo il focus del convegno nato dalla collaborazione tra Vicenza Welfare e Sodexo  che ha visto la partecipazione di oltre 100 aziende del territorio vicentino. E non solo. 

Uno studio di Mckinsey Italia pubblicato da Adapt, associazione per gli studi internazionali e comparati sul diritto del lavoro, dimostra che le aziende che hanno implementato politiche di welfare presentano un indice di impegno del lavoratore più alto. Queste imprese si avvantaggiano degli effetti di una maggiore soddisfazione dei lavoratori (+16%), un maggior impegno e dedizione (+6%), una retention più elevata (+16%) e una migliore percezione dell’immagine aziendale (+12%). Questo dimostra una forte correlazione tra gli incrementi di produttività ed efficienza e la soddisfazione dei dipendenti.

RIPENSARE AL WELFARE PARTENDO DAL TERRITORIO

In questo contesto che nasce la partnership tra Sodexo e Vicenza Welfare, società che sostiene le aziende nella realizzazione di progetti che aumentino il benessere lavorativo, che ha portato all’organizzazione del convegno al quale hanno partecipato 100 imprenditori, rappresentanti del tessuto industriale del territorio, Pmi interessate a sviluppare progetti di welfare per migliorare la gestione organizzativa, diminuire i costi e, allo stesso tempo, accrescere motivazione e produttività. La partnership tra Vicenza Welfare e Sodexo ha prodotto una gestione ottimale delle soluzioni di welfare sul territorio vicentino grazie alla conoscenza delle Pmi locali e delle loro esigenze in termini di capacità di investimento e crescita, a cui si coniuga la qualità dei servizi Sodexo offerti attraverso una piattaforma sviluppata proprio per le piccole e medie imprese locali che, in un unico portale dedicato, avranno il pieno controllo e la fruizione ottimale dei programmi di welfare aziendale.

CARD, PASS, BENEFIT MA ANCHE SMART WORKING

Un tool che ottimizza costi e tempi di gestione, grazie a un’offerta sempre più personalizzata sui bisogni dei singoli individui, nonché fruibile attraverso modalità innovative, semplici ed intuitive pensate per venire incontro alle esigenze di aziende e persone. Tra gli strumenti a disposizione, i buoni pasto, interamente deducibili e IVA detraibili, che rappresentano un valido servizio sostitutivo di mensa e un vantaggio sia per le aziende che per i propri dipendenti, così come i buoni regalo Pass Gift, i benefit di utilità sociale e ricreativa (centri medici, circoli sportivi, palestre, viaggi, corsi di lingua, etc.) e l’area rimborsuale (spese scolastiche, campus estivi, etc.). Grazie alle novità normative previste dalla nuova Legge di Stabilità e alle soluzioni di welfare aziendale elaborate in partnership con il territorio, si comincia quindi anche in Italia a ripensare il lavoro in un’ottica più smart, mettendo in discussione vecchie tradizionali e convenzioni, dedicando maggiore attenzione alle persone e alle loro esigenze non solo professionali, ma anche personali, creando così maggiore integrazione tra le differenti fasi della vita di un lavoratore.

Lascia un commento

Top