WeChat ha scelto ZooCom per incrementare le attività
di marketing rivolte agli studenti

ZooCom_WeChatUna delle applicazione mobile di social communication più seguite dai giovani WeChat ha scelto di affidare a ZooCom le attività marketing destinate al target studentesco. ZooCom, agenzia di comunicazione integrata, gode infatti del contatto diretto con la fascia d’età 16-24 anni grazie alla gestione in esclusiva delle attività offline di ScuolaZoo, la community studentesca più numerosa del web (vedi anche http://www.btboresette.com/da-passatempo-un-milione-di-fan-scuolazoo-diventa-appetibile-per-le-aziende/#more-22699).L’applicazione per smartphone, portata in Italia dal gruppo Tencent, ha affidato a ZooCom il compito di diffondere tra i giovani “the new way to connect”.  In occasione del V Party di Ritrovo di ScuolaZoo WeChat ha scelto una modalità unconventional per parlare ai ragazzi utilizzando il loro stesso linguaggio: non solo attraverso la pianificazione tv ma anche field, digital e social. La comunicazione pre-evento è stata viralizzata dal team di ZooCom sul sito (2,5 milioni di utenti unici) e sulla pagina Facebook (1 milione di fan) della community ScuolaZoo: gli invitati hanno così ricevuto un invito personalizzato tramite mail. Sia nei post che nell’invito digitale, la presenza di un qr-code, affiancato a divertenti creatività, ha costituito una call to action al download di WeChat.

Anche durante la festa, il download del servizio è stato spinto grazie all’allestimento del locale con materiale di comunicazione realizzato ad hoc e alla presenza dello staff che ha guidato i partecipanti alla scoperta delle diverse funzioni di WeChat. All’ingresso, è stata promossa la funzione “Momenti” scattando foto ai ragazzi e invitandoli a condividere le immagini sulla propria timeline o sulla bacheca dell’account ufficiale ScuolaZoo. Durante la serata è stato inoltre incoraggiato l’utilizzo della funzione “Persone vicine”, regalando un free drink premio a chi riusciva a localizzare le hostess. Con l’aiuto dello staff, i ragazzi hanno scoperto anche la funzione “Premi insieme” e nel corso della serata sono state create numerose chat di gruppo. I ragazzi hanno continuato ad essere attivi anche nei giorni successivi alla festa, dimostrando l’efficacia della strategia che non puntava solo a coinvolgere gli utenti durante l’evento, ma a fidelizzarli.

Share

Lascia un commento

Top