Vola il fatturato delle aziende che usano l’eCommerce

noti2108L’e-commerce si sta espandendo rapidamente tra le imprese di tutta Italia. Sempre più aziende hanno capito l’importanza di investire nella vendita dei prodotti on line, perché i vantaggi sono numerosi. I risultati della ricerca E-shop in Italy, commissionata dal Gruppo Dada e condotta su oltre 1.100 siti di e-commerce italiani, dimostrano che questo settore sta vivendo una forte crescita. Negli ultimi due anni c’è stato un incremento di shop on line del +55%. Anche il totale degli ordini ha registrato un fortissimo incremento (+144%) su base annua, confermando una forte attenzione e crescente consapevolezza da parte delle imprese di quanto sia oggi fondamentale sostenere il proprio business anche attraverso il web. L’e-commerce costituisce un vantaggio per entrambe le parti: per le aziende perché riescono a raggiungere un maggior numero di potenziali clienti, riducendo i costi di gestione; per gli utenti finali che ottengono dei prezzi migliori e risorse maggiormente accessibili.

E a testimoniare quanto sia proficuo per le imprese investire nell’e-commerce ci sono le aziende italiane che sono attive in questo settore dal 2011 e che dichiarano incrementi nel fatturato pari addirittura al +161%, oltre ad un + 57% di ordini ricevuti. I settori merceologici più attivi in Italia sono quelli del fashion, tech e food, mentre da un punto di vista di distribuzione geografica le regioni più avanzate nel commercio elettronico sono la Lombardia e il Lazio, seguite a pari merito da Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Toscana.

Il successo dell’e-commerce dipende anche dal fatto che i consumatori si fidano sempre di più dei canali on line, che fino a qualche tempo fa erano utilizzati principalmente per informarsi prima di procedere con l’acquisto in negozio. La fonte di sfiducia, per quanto riguarda gli italiani che comprano on line, è ancora legata ai pagamenti, tanto che il 33% del campione sceglie di pagareoff line”, il 59% del quale in contanti.

Per le imprese, quindi, la strategia che si rivela vincente per mantenere alto il livello di competitività è quella di sfruttare i nuovi canali, come l’e-commerce, affiancandoli a quelli tradizionali. Le aziende che ricorrono all’e-commerce dedicano grande attenzione anche agli strumenti social, in particolare a Twitter, il social network che sta crescendo più velocemente degli altri: l’81% del campione integra oggi sul proprio shop on line l’icona di collegamento a Twitter, mentre, sorprendentemente, solo il 46% quella di Facebook.

E’ proprio in quest’ottica di sinergia tra i nuovi canali e quelli tradizionali che nasce ad esempio Network Pass , il sito di Eurogroup, che offre agli imprenditori l’opportunità di muovere i primi passi nel web mantenendo ferme le certezze dell’off-line. Il business network presenta una rete di con oltre 52 mila partner d’affari con i quali è possibile connettersi e creare nuove relazioni di business, promuovere i propri prodotti, far conoscere le proprio offerte; rimandando, almeno attualmente, gli aspetti dell’acquisto e della transazione economica lungo i tradizionali binari più vicini alle abitudini delle imprese italiane. Un percorso graduale per portare anche le nostre aziende agli standard mondiali.

Lascia un commento

Top