In due mesi in 450mila a VINO A Taste of ITALY

Vinitaly (700x420)

Sono stati due mesi di brindisi nel padiglione dell’esperienza vitivinicola italiana VINO – A Taste of Italy, il primo nella storia dell’Esposizione Universale esclusivamente dedicato al vino.

Nei primi due mesi di maggio e giugno (il padiglione ha aperto regolarmente il 1 maggio), sono stati circa 450mila i visitatori, dei quali il 20% esteri, proveniente in particolare dalla Cina. Le aziende che hanno proposto i loro vini sono state complessivamente 750, con un’offerta di oltre 1360 etichette nella Biblioteca del Vino – Enoteca del Futuro.

Complessivamente, le degustazioni nei primi due mesi sono state 135mila. A esse si aggiungono oltre 200 tra eventi e convegni che hanno proposto nel loro ambito la comparazione e l’assaggio di vini promossi da autorevoli partner del Padiglione VINO – A Taste of Italy, quali, oltre al Comitato scientifico che ha organizzato già tre dei previsti sei incontri su temi specifici legati alla vitivinicoltura e denominati “Viaggi nell’Italia del Vino”, Gambero Rosso con i Tre Bicchieri, Civiltà del Bere con ”Italianwine is more”, Club Papillon con la “Giostra dei Wine Bar”, Cronache di Gusto con “La bellezza del vino” e “I vini bussola” , Doctor Wine di Daniele Cernilli con “Il giro d’Italia in 80 vini” e le degustazioni organizzate con AIS e ONAV.

Lascia un commento

Top