I vincitori di Share in Action

Share in action

Swap Museum e PlanBee. Questi vincitori di Share in Action, concorso lanciato in aprile da Associazione Alumni Accenture, b-ventures, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Italiana Accenture, per le migliori idee progettuali profit e non profit dedicate all’economia collaborativa.

Delia de Donno ed Elisa Monsellato

Delia de Donno ed Elisa Monsellato

Swap Museumwww.34fuso.it – di Delia de Donno e team, da Lecce, per la categoria Non Profit, è la prima piattaforma di scambio tra piccoli musei e giovani dai 18 ai 25 anni attraverso il people raising: lo swapper mette a disposizione del museo tempo e creatività in cambio di benefit.

Armando Mattei e Federico Garcea

Armando Mattei e Federico Garcea

PlanBeewww.planbee.bz – di Armando Mattei e team, da Firenze, per la categoria Profit, è la prima piattaforma italiana di crowdfunding civico. Aziende e cittadini, collaborando come api in un alveare, contribuiscono a realizzare opere pubbliche utili a tutti, come parchi, piste ciclabili, orti urbani.
Entrambi i progetti avranno la possibilità di seguire un programma di incubazione personalizzato, della durata di 4 mesi, in una delle sedi dell’acceleratore b-ventures in Italia (Milano, Firenze e Parma).

Lascia un commento

Top