Vidyo aiuta la comunicazione tra Università e studenti
per sostenere e migliorare l’istruzione

Vidyo_VideoConferencingInEducation_Infographic_FINALIn un recente sondaggio condotto da Vidyo,  – www.vidyo.com  – società specializzata in sistemi di telepresenza personale, fra gli studenti iscritti alle università e ai corsi di istruzione superiore, il 30% degli intervistati ha dichiarato che frequenterà un corso in un’aula virtuale per l’apprendimento a distanza nel prossimo anno accademico.Istituti di formazione di tutto il mondo stanno adottando VidyoConferencing ™ facilitando la video comunicazione interattiva nel settore come già avviene in diverse università: Università Carnegie Mellon, Bellarmine, Northwestern, e Emory negli Stati Uniti, l’Università di Kyushu in Giappone, l’Università di Porto in Portogallo e la Thinking School Academy in IndiaUna soluzione sempre più apprezzata in ambito accademico e non solo.  Le soluzione Vidyo  – @vidyo su Twitter – sono scelte da numerose comunità accademiche e di ricerca come Internet2 e il CERN a testimonianza della loro diffusione.”Il numero significativo di istituzioni accademiche che utilizzano i nostri prodotti dimostra il vantaggio competitivo offerto da Vidyo nella fornitura di una vasta gamma di soluzioni per il lavoro in aula”,  sostiene Amnon Gavish, senior VP di Vidyo di vertical solutions. “Dal tradizionale sistema di lezioni frontali, limitate in termini di qualità e scalabilità si è passati a soluzioni facili da usare e accessibili tramite reti pubbliche da parte di tutti i più recenti dispositivi mobile usati dagli studenti”. E proprio grazie alla maggiore convenienza e affidabilità della videoconferenza su computer portatili e dispositivi mobili, le comunicazioni visive interattive sono sempre più diffuse nei campus universitari.Secondo il sondaggio di Vidyo, il 41% degli studenti intervistati ha dichiarato di aver usato la videoconferenza su un computer portatile o dispositivo mobile (ad esempio , smartphone o tablet ) per attività legate alla scuola durante l’ultimo anno accademico. Un supporto funzionale alla didattica tradizionale per connettersi, non solo dalle aule del campus, ma ovunque ci si trova, come i dispositivi che gli studenti utilizzano nella loro vita quotidiana.

“Le capacità tecniche di Vidyo ci hanno permesso di erogare ai nostri studenti un corso di specializzazione in finanza computazionale in un formato on-line, ottimizzando la comunicazione interattiva tra studenti e docenti”, sottolinea Drew Eisenbeis, preside della facoltà di Tecnologia, docente del corso di finanza computazionale alla Carnegie Mellon University. “Questi collegamenti face to face sono un elemento decisivo per l’insegnamento all’interno del nostro corso, che è riconosciuto come uno dei migliori al mondo nel suo genere.”

L’utilizzo al master della Carnegie Mellon ha favorito la comunicazioni supportate da Vidyo – per la parte online – da parte del nuovo corso Flex MBA (master of business administration) della Tepper School of Business, che ora offre un importante corso di business in un formato flessibile, parte in aula, parte virtuale, nel quale la strategia di apprendimento si basa su brevi sessioni di lezione con un elevato livello di interazione tra studenti, docenti e servizi scolastici.

Lascia un commento

Top