Varsavia, Singapore e Sydney per i nuovi data center di OVH

ovh

Ha scelto Varsavia, Singapore e Sydney come città per aprire tre nuovi data center che permetteranno a OVH di supportare al meglio le aziende nella loro espansione globale e di rispondere alla crescente richiesta di infrastrutture digitali in outsourcing a livello mondiale.

L’obiettivo di OVH è quello di mantenere le risorse digitali il più vicine possibili al business dei suoi clienti e di consentire loro maggiore flessibilità per ottenere nuovi servizi di business o raggiungere nuovi mercati.
Collocati a Varsavia (WaW), Singapore (SNG) e Sydney (SYD), i tre data center permettono di servire al meglio aree geografiche diverse e sono solo i primi di una serie di nuove infrastrutture che OVH prevede di aprire entro il 2017, negli Stati Uniti e in Europa, Italia compresa. Attualmente, l’azienda conta oltre 1 milione di clienti in 130 Paesi e dispone di 17 data center in tutto il mondo: al termine di questa fase di implementazione, OVH sarà in grado di offrire ai clienti la scelta tra 27 data center distribuiti in 11 Paesi e 3 continenti.

UN OFFERTA PER OGNI MERCATO

Per permettere agli utenti di scoprire e testare i servizi nei nuovi data center, OVH ha delineato una serie di offerte esclusive Il network proprietario di OVH, unitamente alla capacità dell’azienda di creare soluzioni all’avanguardia nei diversi mercati, permette di raggiungere prestazioni eccezionali. La capacità complessiva della sua rete globale raggiunge i 7,3Tbps, garanzia di sicurezza e valori di latenza ottimali. Completamente ridondata, la rete offre 32 Point of Presence (PoP) in tutto il mondo che rendono possibile un’ampiezza di banda garantita a costi competitivi, anche in aree dove tipicamente la banda è costosa, quali ad esempio l’Asia. Tutti i servizi proposti nei nuovi data center comprendono la protezione anti-DDoS, standard in tutti i pacchetti d’offerta di OVH, senza costi aggiuntivi: le infrastrutture anti-DDoS sono state create e implementate in ognuno dei data center attivi.
Il servizio vRack rende possibile la creazione di infrastrutture Hybrid Cloud, consentendo la connessione di servizi indipendenti in modo sicuro, oltre alla possibilità di creare reti private complesse, in grado di collegare data center distinti e distribuiti sul territorio. Ogni mese, verranno aggiunti nuovi servizi all’offerta erogata dai data center, tra cui Server Dedicati, VPS, Public Cloud, Private Cloud e Cloud Web. L’obiettivo di OVH è mettere a disposizione dei clienti di tutto il mondo le soluzioni tramite un pannello di controllo e API dedicate, per ottimizzare l’esperienza degli utenti.

Lascia un commento

Top