Val D’Enza (Alto Capital III) ingloba Artebianca

Val D'Enza

Dolciaria Val D’Enza –  società di prodotti da forno controllata da Alto Capital III, fondo di private equity gestito e promosso da Alto Partners Sgs – ha perfezionato l’acquisto del 100% di Artebianca Natura & Tradizione società versiliana.

Il nuovo gruppo societario  per l’esercizio 2015 presenta un fatturato aggregato di 25 milioni di euro con una crescita del 30% rispetto all’esercizio precedente con un Ebitda del 18%. L’acquisizione è stata realizzata con l’intervento e il suppporto del Banco Popolare attraverso un operazione di buyout che ha visto l’attuale socio di maggioranza e fondatore di Artebianca Natura & Tradizione di Pietrasanta, mantenere un ruolo operativo in azienda con una partecipazione pari al 10% del capitale.

Alto Capital III è entrato nella compagine di Dolciaria Val D’Enza nel 2013 (Ad Stefano Meloni). Da allora l’azienda reggiana è cresciuta di fatturato (dagli 8 milioni del 2012 ai 14,8 milioni del 2015) e di redditività operativa ( da 0,3 milioni dell’esercizio 2012 a 2,5 milioni del 2015). Anche Artebianca ha registrato nel 2015 una crescita di fatturato del 30% con un margine di operatività del 18%.

Dal dicembre 2012, dopo un aumento di capitale da 1,2 milioni di euro resosi necessario per riequilibrare la situazione finanziaria, il controllo della società Dolciaria Val D’Enza era in mano al direttore generale Achille Campanini (34,88%), a VTL e associati (23,57%), Franco Gribaldi (18%), Massimo Chinarelli (16,55%) e William Nicolini (5,69%). Nel 2007 il 34% della società era stato rilevato dal fondo Cape Natixis oggi gestito da Opera sgr.

Lascia un commento

Top