Unicarve nella ristorazione collettiva con Sodexo

Unicarve

Unicarve, associazione produttori carni bovine e Sodexo Italia hanno firmato un accordo per la fornitura di carne prodotta dagli allevatori del Veneto, certificata con il marchio di proprietà della Regione Veneto “Qualità Verificata”, da destinare ai ristoranti di scuole, ospedali, strutture per anziani, aziende e istituzioni.

Sodexo ha scelto Unicarve per fornire carne di bovini allevati secondo il progetto “Qualità Verificata”, da destinare ai servizi di ristorazione per istituzioni e aziende, con l’obiettivo di fornire un prodotto certificato con regole stabilite dalla Regione Veneto, controllate da un organismo terzo, sulla base di disciplinari di produzione che tengono contro del benessere animale (spazi protetti destinati ai bovini) e dell’alimentazione di qualità (a base di cereali e materie prime certificate). Un accordo che vede coronare il sogno del presidente del Consiglio Regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, convinto sostenitore del marchio di proprietà della Regione Veneto “Qualità Verificata”, strumento indispensabile per valorizzare le produzioni dell’agricoltura veneta.

Unicarve è la più grande associazione di produttori di carni bovine a livello nazionale, con 750 aziende di allevamento in Etichettatura facoltativa per un totale di n. 280.000 capi bovini prodotti. Di queste, 450 aziende, sono entrate nel Sistema di Certificazione “Qualità Verificata” con l’applicazione dei Disciplinari del “Vitellone ai cereali”, della “Scottona ai cereali” e del “Vitello al latte e cereali”, per un totale di circa 180.000 bovini controllati e certificati. Presente in Italia sin dal 1974, con 10.500 collaboratori e 8.000 clienti, Sodexo, attraverso i suoi segmenti specializzati, offre servizi on-site dedicati ad aziende, scuole, sanità e senior, grazie ai suoi oltre 10.500 collaboratori che operano in 1.300 punti servizio. Sodexo offre anche servizi di benefits and rewards (Pass Lunch, Pass Incentive, Pass Mobility, Pass Health…) a oltre 450.000 beneficiari.

Lascia un commento

Top