Green Jobs: un milione di nuovi posti di lavoro in 5 anni

lavoro1

Se ne sta discutendo oggi nell’ambito del Convegno GREEN JOBS: CHE IMPRESA!, presso il Centro Congressi di Confcommercio a Milano che dedica la mattinata al mondo della scuola, e quella pomeridiana (ore 13.45-17.00) al mondo delle imprese.

I dati emersi del progetto Green Jobs di Fondazione Cariplo sono già tangibili. Nei prossimi cinque anni saranno oltre 1 milione i nuovi occupati le cui mansioni richiederanno maggiori competenze green. Un trend in crescita determinato da due componenti: la crescita dei settori green e l’aumento delle competenze green nei settori tradizionali. A stimolare la crescita di questa domanda sono diversi fattori, tra cui le innovazioni tecnologiche, le politiche ambientali, i cambiamenti climatici e le nuove abitudini di consumo. I settori economici più coinvolti saranno i servizi avanzati di supporto alle imprese, i servizi formativi, l’agricoltura e la pesca, le costruzioni, i trasporti e le public utilities (energia, gas, acqua e ambiente). Saranno maggiormente richiesti i lavoratori con livelli di istruzione più elevati, in particolare laureati nell’area economica: si renderà infatti sempre più necessario coniugare equilibrio economico, utilizzo delle risorse e salvaguardia ambientale. Ma vi sarà anche un incremento della domanda di ingegneri civili e ambientali, architetti e urbanisti territoriali.

 

Il mercato del lavoro richiede figure professionali con competenze in ambito Green”, ha detto Giuseppe Guzzetti presidente di Fondazione Cariplo. “Per questo, la nostra Fondazione ha avviato, lo scorso anno, un progetto che punta a generare opportunità di impiego e formazione adeguata per i giovani. Il progetto Green Jobs, in pochi mesi ha dato risultati concreti; insieme ad altre iniziative, come Cariplo Factory e Neetwork, fa parte dell’impegno che ci siamo presi di contrastare la disoccupazione giovanile, partendo dalla formazione. Con Green Jobs abbiamo coinvolto 3.500 ragazzi e abbiamo supportato nuove idee imprenditoriali a consolidarsi, alcune delle quali hanno generato nuove imprese. La formazione non basta, occorre accompagnare i ragazzi verso il mercato del lavoro, creando contatti con le imprese. Il progetto ancora una volta dimostra che le idee innovative dei nostri giovani, con il supporto di Fondazione Cariplo, della rete di imprese e del mondo della scuola possono trasformarsi davvero in opportunità di lavoro. Ai giovani chiediamo impegno e coraggio, ma abbiamo avuto l’ennesima conferma che questi non mancano”.

Il progetto Green Jobs di Fondazione Cariplo”, ha detto Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, “è un’iniziativa ambiziosa e lungimirante che ha saputo dare un contributo concreto al tema dell’occupazione dei giovani, coinvolgendo una pluralità di soggetti e facendo conoscere le opportunità offerte dalla Green Economy, un settore sempre più trasversale le cui competenze sono richieste, ormai, in tutti i comparti economici ed ampiamente anche nel terziario. Siamo stati convinti sostenitori dell’iniziativa condividendone, fin dall’inizio, gli obiettivi e gli strumenti messi in campo e promuovendo presso le aziende dei nostri comparti la realizzazione di tirocini. Le novità introdotte dalla Buona Scuola in materia di alternanza scuola/lavoro evidenziano l’attualità di Green Jobs e valorizzano il ruolo delle Associazioni nell’accrescere il dialogo fra istituti scolastici e imprese (è recentissimo il protocollo d’intesa stipulato tra Confcommercio Lombardia, Regione e Ufficio Scolastico Regionale)”.

Lascia un commento

Top