Umbria al top dell’efficientamento energetico

efficientamento energetico

Propensione all’efficientamento energetico: Umbria, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Lombardia e Sardegna: le top 5 . Questa la graduatoria stilata da Avveniawww.avvenia.com – leader nazionale nel settore della white economy. Seguono poi Lazio, Calabria, Veneto, Molise e Puglia.
Nello specifico, è l’Umbria la regione a vantare la più elevata quota di imprese attente alle tecnologie di efficientamento energetico, con un indice di propensione del 46,2%. Al secondo posto della graduatoria realizzata da Avvenia si colloca invece il Trentino Alto Adige con il 42,9% e al terzo posto l’Abruzzo con il 40,7%.

In testa e in coda

Seguono poi tra le prime cinque regioni anche Lombardia e Sardegna con aliquote rispettivamente del 39,6% e del 38,5%. E rientrano nelle top 10 anche il Lazio, al sesto posto con un indice di propensione all’efficientamento energetico del 37,9%, seguito da Calabria (37,5%), Veneto (37,2%), Molise (36,3%) e Puglia (35,2%).
Le regioni con le minori propensioni all’efficientamento energetico sono invece Liguria (24,2%), Toscana (26,3%), Piemonte (26,4%) e Basilicata (27,5%).

Lascia un commento

Top