Ubiquity accede al programma Elite di Borsa Italiana

Ubiquity-Ventodisardegna_0L’operatore telefonico Olo – Other licenced operator –  Ubiquity, che dal 1999 gestisce i servizi mobile professionali per conto di grandi aziende – http://www.btboresette.com/nuovo-sito-per-ubiquity-gestore-di-servizi-alert-sms/#more-20390 , accede programma Elite di Borsa Italiana, la piattaforma di servizi integrati, centrata sulle Pmi, che mette a disposizione le competenze industriali, finanziarie e organizzative per aiutare le aziende a realizzare i loro processi di crescita. Con un programma in tre fasi Elite le affianca le aziende in un processo di cambiamento culturale e organizzativo, le avvicina ai mercati di capitali, migliora i rapporti col sistema bancario e imprenditoriale e facilita l’internazionalizzazione. E proprio all’estero punta Ubiquity, leader in Italia nella gestione nei servizi Alert SMS per conto delle principali banche nazionali. E dopo aver consolidato in maniera decisa il mercato domestico l’internazionalizzazione in questo momento appare come il fisiologico e principale obiettivo dell’azienda.

Uno degli strumenti d’elezione usato dall’azienda è il marketing della vela d’altura, che potrebbe sembrare inconsueto solo a chi non conosce la forza mediatica della vela nel mondo anglosassone e francese: Ubiquity è sponsor e partner del noto navigatore solitario Andrea Mura nelle sue imprese in giro per il mondo. Mura nel 2014 proverà a rivincere la Route du Rhum, regata velica transatlantica in solitario che si svolge ogni quattro anni: si partirà il 2 novembre da Saint Malò, in Bretagna, e si arriverà a Point à Pitre, in Guadalupa, dopo 3.543 miglia, nelle insidiose acque del Nord Atlantico. Regata in cui ha già primeggiato nel 2010, primo italiano ad entrare nel club dei navigatori solitari, club a cui appartenevano principalmente leggende francesi.

Ubiquity  – www.ubiquity.it –  conta 50 professionisti e nel 2013 ha registrato un fatturato di circa 19 milioni di euro (+35% sul 2012) per un volume d’invio di oltre 450 milioni di SMS. “L’ingresso nel Programma Elite”, dice Dario Calogero, ceo dell’azienda ” rappresenta un’importante milestone nel percorso di crescita, ma soprattutto un passo importante lungo un percorso strategico avviato nel 2013. Dopo aver consolidato le capacità di innovazione nella gestione dei servizi di mobile banking per le principali istituzioni finanziarie del Paese, vogliamo adattare la nostra abilità a nuove aree geografiche e a nuovi segmenti, legati in particolare ai sistemi di pagamento in mobilità. Elite è uno strumento adatto ai nostri obiettivi.”

Lascia un commento

Top