Nel 2017 Transpotec Logitec e SaMoTer a Verona

SaMoTer

Fiera Milano e Veronafiere hanno siglato una collaborazione per lo svolgimento contemporaneo della prossima edizione di Transpotec Logitec e SaMoTer, che si terranno dal 22 al 25 febbraio 2017 nel quartiere espositivo veronese.

Transpotec Logitec (biennale), di proprietà di Fiera Milano, è la principale rassegna italiana dedicata ad autotrasporto e logistica. SaMoTer, International Earth Moving and Building Machinery Exhibition (triennale), manifestazione di proprietà di Veronafiere, è il punto di riferimento per le macchine da costruzioni e dall’ultima edizione si svolge in concomitanza con Asphaltica, l’evento organizzato in collaborazione con Siteb (Associazione Italiana Bitume, Asfalto, Strade) dedicato a macchine e tecnologie per pavimentazioni e infrastrutture stradali.

L’accordo nasce dalla volontà di andare incontro alle esigenze dei costruttori, per i quali è fondamentale ottimizzare l’investimento in un momento che per la filiera delle costruzioni e dei trasporti è estremamente complesso, due tra i maggiori player fieristici nazionali mettono dunque a fattor comune le rispettive competenze in settori affini per offrire agli operatori una panoramica merceologica integrata, in grado di rispondere ancor meglio alle loro necessità. Le due manifestazioni manterranno le rispettive identità e specificità merceologiche, ma condivideranno spazi espositivi e accessi, e coordineranno le iniziative di carattere promozionale e commerciale.

“L’affiancamento di queste due rassegne, che si rivolgono a settori contigui e che già avvengono da tempo nel quartiere fieristico veronese, è un’ottimizzazione della leva rappresentata per il mercato dalle fiere professionali”, osserva Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano. “Sia Transpotec Logitec che SaMoTer ne trarranno vantaggio in termini di maggior valore e utilità per gli addetti ai lavori. Mi piace sottolineare che questa operazione è frutto di un accordo tra due società fieristiche leader nel nostro Paese, che condividono una convinzione: per competere adeguatamente con la concorrenza internazionale dobbiamo sviluppare in Italia manifestazioni importanti e attrattive nei settori in cui siamo leader. E se questa forza è indebolita dalla frammentazione della proposta fieristica, dobbiamo lavorare insieme, come in questo caso”.

“Veronafiere ha sempre evidenziato la sua propensione a fare sistema nell’interesse delle aziende clienti e del comparto industriale di riferimento. È questa la nostra vocazione e la nostra cultura d’impresa, che ci ha consentito in oltre cent’anni di attività di adeguare i nostri prodotti ai tempi e ai mutamenti del mercato, mantenendo la leadership in quei settori produttivi per i quali la Fiera di Verona, grazie alla sua centralità e specializzazione, è riconosciuta in tutto il mondo”, osserva Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere. “Con questo accordo abbiamo dimostrato che sappiamo creare le condizioni affinché l’intera filiera delle costruzioni e dei trasporti, i cui prodotti fanno spesso capo alle medesime case madri, possano sfruttare al meglio le opportunità proprie di uno strumento fieristico efficace ed efficiente che, come in questo caso, può generare impatti virtuosi a reciproco vantaggio di tutti gli stakeholder coinvolti.

Lascia un commento

Top