Top Utility 2017. Chi vincerà?

Sono pronte le short list delle aziende in gara per decretare le eccellenze dei servizi di pubblica utilità come elettricità, gas, acqua e rifiuti, messe a confronto sulle performance economiche, sociali e di efficienza, il prossimo 22 febbraio in occasione di Top Utility 2017 che si svolgerà a Milano.

In gara colossi come A2a, Acea, Edison, Hera, Iren, ma anche Acquedotto Pugliese, Estra, Gruppo CAP e realtà più piccole come Acqua Latina, Acque S.p.A., Acque del Chiampo e Società Gas Rimini: sono i nomi fra i quali saranno selezionati i vincitori del think tank che premia le eccellenze italiane nei servizi di pubblica utilità: elettricità, gas, acqua e rifiuti, in un evento che si terrà presso la Camera di Commercio di Milano, Sala Conferenze, via Meravigli 9/b. Il premio viene attribuito alle aziende con le migliori performance tra le 100 aziende prese in esame dallo studio. Cinque le finaliste per ciascuno dei cinque temi presi in considerazione: Top Utility Assoluto, Sostenibilità, Comunicazione, RSE Innovazione & Tecnologia e Idrotherm Formazione e Risorse Umane.

Le cinque aziende che si contenderanno il premio Top Utility Assoluto sono – qui in rigoroso ordine alfabetico – A2a, Acea, Gruppo CAP, Hera, Iren. La rosa di Top Utility Sostenibilità, che premia le politiche di gestione ambientale e di Corporate Social Responsibility, è composta da Acea, Acque S.p.A, Estra, Gruppo CAP e Società Gas Rimini.

I top five alla voce Top Utility Comunicazione, riservato alle aziende che più di altre hanno saputo “raccontare” la loro attività attraverso i media tradizionali e il web, sono invece A2a, Acea, Gruppo CAP, Hera, Iren.

Per il Top Utility RSE Innovazione & Tecnologia, che premia la realtà che ha maggiormente investito in ricerca e sviluppo finalizzata all’innovazione, sono candidate A2a, Acquedotto Pugliese, Edison, Gruppo CAP, Iren.

Concorreranno ad aggiudicarsi il Premio Idrotherm Formazione e Risorse Umane: Acea, Acqua Latina, Acque del Chiampo, Edison, Hera.

L’edizione 2017, che affronterà il tema dell’innovazione e della tecnologia, si aprirà con Alessandro Marangoni, ceo di Althesys, che illustrerà i dati della quinta edizione dello studio “Le performance delle utility italiane. Analisi delle 100 maggiori aziende dell’energia, dell’acqua, del gas e dei rifiuti”. Interverrà anche Sandro De Poli, presidente e amministratore delegato Italia e Israele di General Electric, con un contributo su “La digitalizzazione e le nuove frontiere smart delle public utility”. Infine, la tavola rotonda sul ruolo delle utility tra innovazione e presidio del territorio alla quale parteciperanno Stefano Besseghini, presidente RSE; Guido Bortoni, presidente dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico; Simone Mori, presidente di Assoelettrica; Giovanni Valotti, presidente di Utilitalia. Tra i partner del progetto figurano Utilitalia, Confservizi, RSE, Idrotherm 2000, Althesys, AIDI, Assocarboni, Assoelettrica, CEDEC, Confindustria Energia, FAST, FCS, Federchimica, FISE-Assoambiente, GSE. Numerosi i patrocini di cui Top Utility gode: Commissione Europea Rappresentanza per l’Italia, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente, ENEA.

Lascia un commento

Top