Terremoto: Intesa Sanpaolo stanzia 250 milioni subito

intesa

Intesa Sanpaolo, da subito attivamente presente nel territorio colpito dagli eventi sismici del 24 agosto, conferma la propria vicinanza e il sostegno alle popolazioni del Centro Italia, in particolare alle famiglie e alle imprese residenti nelle province di Macerata e Perugia, dove si sono registrati i maggiori danni del terremoto della scorsa notte.

Il plafond stanziato è di 250 milioni di euro ed è utilizzabile a condizioni agevolate per i finanziamenti finalizzati al ripristino delle strutture danneggiate (abitazioni, negozi, uffici, laboratori artigiani, aziende). Confermate le misure a sostegno di famiglie, imprese, piccoli artigiani e commercianti: per fare fronte alle difficoltà causate dal sisma, è stata disposta la sospensione gratuita del pagamento delle rate (quota capitale e quota interessi) di mutui, finanziamenti, prestiti e leasing in essere, in accordo con le misure governative attuate al riguardo. Intesa Sanpaolo ha attivato polizze vita a beneficio dei minori che abbiano perso uno o entrambi i genitori e offre gratuitamente una serie di coperture assicurative in ambito danni.Per i clienti delle filiali danneggiate dal sisma, è stata garantita fin da subito la continuità operativanelle filiali più prossime e attraverso le strutture di emergenza mobili. Sono inoltre sospese le commissioni di prelievo da sportelli automatici di banche terze. Prosegue, infine, la raccolta fondi per sostenere la popolazione del territorio, con le modalità precisate nel sito internet della Banca (www.intesasanpaolo.com).

Lascia un commento

Top