Tedeschi all’arrembaggio delle seconde case italiane

casa_indipendente_in_vendita_a_fivizzano_rif_161987_2580105447277503283

I tedeschi a caccia di seconde case in Italia. La domanda è crescita dell’88% secondo la classifica di Gate-away.com. Insieme a Germania sul podio di chi cerca immobili da adibire a seconde case sul nostri territorio ci sono anche Stati Uniti e Regno Unite.

“Rispetto al 2015″, commenta Simone Rossi, direttore generale di Gate-away.com, “nel complesso si registra una crescita del 56,5% ed è sorprendente il dato relativo ai tedeschi che registrano un +88% nel primo trimestre: si discostano solo dello 0,23% dai britannici e dello 0,83% dagli americani. La ripresa dell’interesse tedesco per l’offerta immobiliare italiana è di buon auspicio per il mercato”. Ma la Germania, terza nella lista generale, diventa prima nella classifica dedicata al segmento lusso per il numero di richieste di immobili sopra il milione di euro.
I tedeschi non solo guadagnano la vetta in maniera inaspettata ma si distaccano decisamente dagli investitori habitué del mercato degli immobili di pregio, come statunitensi, svizzeri, emiratini e russi.

“Le richieste per proprietà di alta fascia sul nostro portale”, prosegue Rossi, “rappresentano quasi il 16% e, guardando l’anno precedente, si registra un incremento vertiginoso del 71,6%, valore che supera anche la media generale di crescita delle richieste di immobili (56,5%). Questa crescita del desiderio di investire in Italia potrebbe essere un effetto collaterale delle vicende internazionali e della situazione di instabilità geopolitica che ora caratterizza aree in diretta competizione con l’Italia, come Francia, Turchia o Grecia”.

TOSCANA, LIGURIA E UMBRIA LE PIU’ RICERCATE

Le richieste in arrivo dalla Germania riguardano immobili di diverse fasce di prezzo ma il valore medio è pari a 438mila euro. Oltre il 19% delle istanze è per immobili di lusso. La preferenza espressa è per case indipendenti e abitabili, ma quasi il 30% delle richieste è per proprietà che hanno bisogno di essere restaurate, tutte o in parte, con una possibile ricaduta positiva per l’indotto locale legato all’edilizia e l’artigianato.
Le prime tre regioni più richieste dai tedeschi su Gate-away.com sono Toscana (24,19%), Liguria (17,28%) e Umbria (9,83%), seguite da Puglia (9,18%) e Sardegna (7,45%) che chiudono la top five, mentre le cinque città che maggiormente intercettano l’interesse dei tedeschi sono Carovigno (Puglia), Bordighera (Liguria), Trevi (Umbria) Sanremo (Liguria) e Fivizzano (Toscana).

Lascia un commento

Top