C’è tanta ricerca e sviluppo nella crescita di Simam

La società marchigiana Simam – www.simamspa.it -, leader in Global-service, consulting, engineering, construction and operations, HSE, opera in Italia ed all’estero, con oltre 100 impiegati e un fatturato medio consolidato negli ultimi 3 anni di circa 21 milioni di euro.La società di Senigallia (An) negli anni ha investito costantemente in attività di ricerca e sviluppo, con partner pubblici e privati. Per  incrementare l’efficacia e l’efficienza degli impianti  e migliorare il grado di compatibilità ambientale  dei processi produttivi la società ha avviato una serie di progetti  di ricerca industriale e sviluppo precompetitivo finalizzati al raggiungimento di due obiettivi: lo sviluppo di tecnologie alternative innovative e l’individuazione delle migliori condizioni di utilizzo di quelle esistenti per il trattamento delle acque e dei rifiuti, nonché per la generazione di energia da fonti rinnovabili. Una prima linea di ricerca attiva è relativa alle tecniche di depurazione delle acque, finalizzate al loro riutilizzo. L’obiettivo è mettere a punto tecnologie competitive, rispetto alle esistenti, attraverso cui rendere possibile, a costi sostenibili, il recupero di risorse idriche a partire dal trattamento di scarichi industriali e il recupero di altri sottoprodotti generati dal trattamento, permettendo un riutilizzo spinto del rifiuto.

Gli studi in corso sono focalizzati sull’applicazione delle tecniche separative a membrana, specificatamente all’osmosi diretta (Forward Osmosis – Osmosi Inversa), nella quale si ha un trasferimento attraverso una membrana semipermeabile di acqua pura da una soluzione diluita (feed) ad una soluzione concentrata (draw solution) grazie alla differenza di pressione. Simam ha formalizzato un accordo di collaborazione con la società americana HTI, diventandone distributore esclusivo dei prodotti FO, nonché partner attivo nello sviluppo della tecnologia stessa. Una seconda linea di ricerca attiene ai processi di gassificazione biologica e termica e ha lo scopo di individuare e mettere a punto processi di produzione energetica sostenibile. La particolarità dei progetti di investimento sui processi di gassificazione è quella di individuare, laddove possibile, a livello tecnologico e legislativo, una soluzione al problema dello smaltimento di rifiuti con elevato potere energetico, mediante il loro utilizzo nell’ambito dei processi di gassificazione. Volendo sviluppare tecnologie e applicazioni di microcogenerazione e autonomia energetica, Simam ha posto una grande attenzione  agli impianti di piccola taglia e si è dotata di prototipi per condurre una serie di sperimentazioni finalizzate a implementare e mettere a punto configurazioni impiantistiche, caratterizzate da elevata efficienza energetica e minimo impatto ambientale, economicamente sostenibili anche per le piccole utenze. Infine la società sta procedendo allo sviluppo di prototipi per raggiungere un grado di semplificazione dei sistemi, preservando comunque i requisiti di affidabilità e sicurezza.

Lascia un commento

Top