Svelato il programma di BergamoScienza

BergamoScienza

E’ stato ufficializzato ieri il calendario degli appuntamenti che, dal 2 al 18 ottobre, animeranno la 13° edizione di BergamoScienza, la rassegna bergamasca che, grazie a conferenze, spettacoli, laboratori e mostre con numerosi ospiti internazionali l’anno scorso ha registrato 152mila presenze.

I temi saranno trattati come sempre con un linguaggio divulgativo e indagati in modo interdisciplinare: ambiente e salute, neuroscienze, spazio, genetica, progettazione e design, musica e meccanica quantistica, fisica, chimica, arte, tecnologia, linguistica, biodiversità, immunologia.

Il festival sarà inaugurato il 2 ottobre alla nuova Aula Magna Sant’Agostinoda Peter Charles Doherty, immunologo australiano, Premio Nobel per la Medicina (1996) per i suoi studi sulla specificità della difesa immunitaria. Doherty terrà la 3° Levi Montalcini’s Memorial Lecture in onore della grande scienziata già presidente onorario di BergamoScienza. Altrettanto attesi il Premio Nobel per la Chimica (1991) Richard Robert Ernst e il Premio Nobel per la Fisica (2010) Konstantin Novoselov.

Gli altri ospiti attesi nella Città dei Mille sono i biologi Rino Rappuoli, uno dei fondatori della microbiologia cellulare, Rodolfo Dirzo, che ha ipotizzato una “sesta estinzione di massa” in relazione alla scomparsa delle microfaune, e Thomas Nystrom,che si occupa di invecchiamento cellulare, l’immunologo Antonio Lanzavecchia, gli oncologi Pier Paolo Pandolfi e Cristian Tomasetti, i fisici Barry Goldstein, Project Manager della missione su Marte Phoenix, e Pier Andrea Mandò, che utilizza la tecnica dell’analisi con fasci di ioni nel campo dei beni culturali.

Il calendario completo, per quanto possa subire variazioni, è consultabile sul sito dell’evento.

 

Lascia un commento

Top