Super Bowl e Olimpiadi di Sochi: attenti alle contraffazioni
Consigli per chi acquista online

Sochi-MascotNel corso delle prossime due settimane, si svolgeranno due degli eventi sportivi più emozionanti e attesi di questo inverno: il Super Bowl XLVIII (2 Febbraio 2014) – http://www.nfl.com/superbowl/48 – e le Olimpiadi invernali di Sochi (7-23 Febbraio) – http://www.sochi2014.com/en. Come per tutti gli eventi sportivi, c’è grande richiesta dei gadget con i loghi delle squadre, mascotte e altri simboli delle due manifestazioni. E come è naturale, le squadre sportive e allo stesso modo i vari Paesi si stanno preparando per proteggere i loro marchi dalla contraffazione sia fisicamente che virtualmente.MarkMonitor, – www.markmonitor.com – azienda impegnata nella protezione del brand online, ha condotto una ricerca rivelando che un cacciatore di occasioni su cinque negli Stati Uniti e in Europa acquista erroneamente su siti di e-commerce che vendono merci contraffatte, mentre cerca offerte online. Coloro che cercano offerte hanno superato i consumatori che cercano volontariamente prodotti falsi al ritmo di 20 a 1. I contraffattori considerano gli eventi sportivi come la loro grande occasione per fare soldi sulle spalle dei fans ignari.

masthead-logoSecondo la US Immigration and Customs Enforcement in occasione del Super Bowl 2013 sono stati sequestrati oltre 17 milioni di dollari di merce , da maglie contraffatte, cappellini, T-shirt, a giacche, biglietti e altri souvenir. Per i Giochi di Sochi, il  comitato organizzatore e i più grandi rivenditori al dettaglio si sono impegnati ad attivare una risposta più efficace ai prodotti contraffatti offerti nelle catene di vendita al dettaglio, per proteggere i Giochi Olimpici e i marchi paraolimpici. Ma tutelare i consumatori on-line può essere spesso una vera e propria sfida.

MarkMonitor suggerisce alcuni semplici consigli ai fan per evitare di essere truffati quando cercano prodotti online della loro squadra preferita:

· Fare attenzione a ciò che si cerca: i falsari utilizzano parole chiave a loro vantaggio. I truffatori cercano di indirizzare coloro che aggiungono termini come ‘economico ‘ o ‘ sconto’ digitato con il nome di un prodotto o a una categoria .

· Prestare particolare attenzione al nome del sito nella barra degli indirizzi. Spesso i truffatori acquistano a causa di un brandname.com errato, una tecnica nota come ” typosquatting “, per deviare il traffico verso siti di ecommerce contraffatti o siti per adulti .

· Diffidare di merci altamente scontate . Come dice il proverbio, se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è . I contraffattori sono diventati più sofisticati nelle loro tecniche di pricing.

· Qual è la reputazione? Il sito o il venditore viene menzionato nell’elenco dei siti web pericolosi? È importante fare una ricerca con i termini ‘ venditore + truffa ‘ e osservarne i risultati.

Tra i propri clienti MarkMonitor annovera un altro gigante dello sport americano: la World Wrestling Entertainment (WWE) che si è rivolta all’azienda per proteggere il portafoglio di contenuti online coperti da diritti, distribuiti di varie forme, come video online, uscite in Dvd, Cd, film, o qualsiasi altro mezzo. WWE ha realizzato che la contraffazione online e la pirateria stavano colpendo non solo le entrate ma anche i numerosi fan.

Lascia un commento

Top