Domini: strategie per una corretta gestione

rsz_jerome_sicard___markmonitor_8_1

Domini: come adottare una corretta gestione per il 2016. Intervento di Jerome Sicard, Regional Manager Sud Europa, MarkMonitor.

Nell’ambiente dei domini internet attuale, i proprietari di brand devono continuamente perfezionare la propria strategia di gestione dei marchi, al fine di continuare ad essere efficaci e contribuire costantemente a ridurre l’evoluzione dell’abuso del brand. Ecco alcune best practice da tenere in considerazione durante il processo di definizione della strategia per la gestione dei domini internet nel 2016.

1. Implementare e rinforzare le proprie policy
Dal momento che le esigenze di business continuano a cambiare ed evolvere, le aziende devono avere linee guida interne sui domini ben definite. Le politiche interne dovrebbero affrontare, cosa, quando e dove i domini dovrebbero essere registrati, chi è autorizzato a effettuare la richiesta di registrazione e i limiti di budget. Inoltre, è necessario definire i criteri per quei domini da lasciar scadere o vendere, e lavorare con le parti interessate per determinare dove i domini dovrebbero puntare.

2. Allineare le strategie di gestione dei domini con la policy aziendale e il programma di enforcement
Le aziende continuano ad affrontare decisioni su registrazioni e rinnovi. Ora è tempo di assicurarsi che le strategie di registrazione e rinnovo domini siano allineate con la policy aziendale e il programma di enforcement. Queste strategie dovrebbero consistere nelle registrazioni a supporto degli obiettivi online e in un programma di monitoraggio strategico che consenta di identificare rapidamente e affrontare le registrazioni abusive quando si verificano.

3. Assicurare e proteggere le risorse critiche
I cyber criminali utilizzano tecniche sempre più avanzate per colpire le risorse critiche. I domini internet richiedono protezione 24/7 per mantenere la continuità del business, la reputazione del brand e la fiducia dei consumatori. Associarsi con un registar che offra sicurezza multi livello e misure di sicurezza preventive tra cui la chiusura di domini a livello di registro, l’autenticazione a due fattori e le restrizioni di accesso IP, così come l’uso consistente di forti controlli di sicurezza interni, in modo di dormire sonni tranquilli.

4. Massimizzare il valore del portfolio di domini
L’espansione dell’ambiente dei domini non richiede necessariamente un aumento di budget. Le aziende dovrebbero massimizzare il valore del loro portfolio esistente attraverso la riorganizzazione e l’utilizzo del dominio. E’ importante revisionare il proprio portfolio almeno una volta all’anno per identificare le lacune di registrazione, le registrazioni out of policy, i domini sottoutilizzati e idomini legacy che possono consumare parte del budget inutilmente.

5. Rimanere informati e coinvolti
Rimanere aggiornati sugli ultimi e importanti avvenimenti nel settore dei domini è una sfida sempre più complessa. A tal fine, può essere utile farsi coinvolgere partecipando alleassociazioni di categoria come l’INTA o l’ICANN. Se non è possibile partecipare, si può rimanere informati grazie alla partnership con un registar di domini corporate-only che sostenga i diritti del proprietario del marchio e si impegni a tenerlo aggiornato.

Lascia un commento

Top