Stasera #Milano 2016, sguardo al futuro della città

Come immaginare il futuro di Milano nell’anno dell’Expo? In che modo la capitale economica del Paese potrà trainare il rilancio italiano attraendo investimenti ed esportando valore? Sono questi due degli interrogativi della tavola rotonda #Milano2016, organizzata da Competere.eu e da Ego e che si svolgerà stasera a partire dalle 17 alla Triennale di Milano.
L’obiettivo dell’evento sarà quello di disegnare la fisionomia, non solo architettonica, del capoluogo lombardo da qui a 20 anni, immaginandone i servizi, le dinamiche, i settori produttivi trainanti.

“Immergersi nella realtà meneghina, piena di fibrillazioni e cambiamenti legati all’Expo 2015, vedere strade e quartieri trasformati nel tentativo di interpretare i temi delle smart city, dell’attenzione all’ambiente, agli orti urbani, alla mobilità sostenibile e alle isole digitali non possono non far emergere un sentimento di speranza”, afferma Angelo Bruscino, il presidente nazionale dei giovani di Confapi, che sarà presente all’evento.

Ad aprire la tavola rotonda, però, saranno gli interventi dei presidenti di Competere.eu Pietro Paganini e di Ego Piero Tatafiore. Seguiranno le introduzioni del vicesindaco e assessore all’Urbanistica Ada Lucia De Cesaris, del presidente de La Triennale Claudio De Albertis, dell’editorialista de Il Sole 24 Ore Salvatore Carrubba, di Giorgio Arfaras del Centro Einaudi, del direttore di Arcipelago Milano Luca Beltrami Gadola, dell’editorialista de Il Corriere della Sera Massimo Sideri, del presidente del Co.re.com.Lombardia Federica Zanella, del sottosegretario con delega alla Città Metropolitana Giulio Gallera e del direttore generale di Padiglione Italia Expo 2015 Cesare Vaciago.

Lascia un commento

Top