FondItalia: un sondaggio per migliorare l’agricoltura

La filiera agroalimentare, compreso l’indotto, copre il 14% del Pil italiano. Nonostante il fatto che la qualità e l’eccellenza dell’agroalimentare ‘Made in Italy’ siano riconosciute in tutto il mondo, l’estrema frammentazione delle aziende del settore ne limita l’internazionalizzazione e la conseguente competitività.
Il comparto ha ancora possibilità di crescita? La formazione e l’aggiornamento dei lavoratori possono avere un impatto positivo sui livelli di produttività e gli standard di qualità del settore? Può rivelarsi utile puntare su modelli produttivi sostenibili? Ed ancora, il comparto si avvale adeguatamente delle opportunità offerte dai Fondi Interprofessionali a sostegno della formazione continua?

Sono queste alcune delle domande del sondaggio dal titolo “Coltivare l’eccellenza. La strategia della formazione per l’agroalimentare italiano” realizzato da FondItalia, Fondo Paritetico per la Formazione.

Il sondaggio, realizzato con metodo cawi (computer-assisted web interviewing) e rivolto a tutti gli attori dell’attuale mercato del lavoro (lavoratori, imprenditori, consulenti, formatori) consentirà di raccogliere interessanti informazioni in merito all’attuale stato del settore e sulle possibili possibilità di sviluppo.

IL SONDAGGIO AL SEGUENTE LINK

Il sondaggio resterà online tre mesi circa, dal 17 febbraio al 17 maggio 2015. I dati verranno resi noti alla stampa in occasione di ExpoTraining, la fiera della formazione, che quest’anno si svolgerà dal 3 al 5 giugno, parallelamente ad Expo 2015, in Fiera Milano City.

“Per usare una metafora, la formazione rappresenta sicuramente il principale nutrimento, l’energia essenziale per le imprese che vogliono mantenere salda la loro posizione nell’attuale fluttuante mercato del lavoro ed investire nel futuro”, ha dichiarato Francesco Franco, presidente di FondItalia.“16.000 imprese, all’incirca un quarto di tutte le imprese aderenti al Fondo, operano nell’ambito di una o più funzioni – produzione, trasformazione, commercio e ristorazione – della filiera agro-alimentare. Si tratta quindi di comparti in cui la formazione dei lavoratori è sentita come necessaria ed in grado di fare la differenza”.

Il progetto, realizzato in collaborazione con ExpoTraining ed Expo Lavoro & Sicurezza, la fiera nazionale della formazione patrocinata da Expo 2015 e declinata sui temi promossi dalla manifestazione, e Fiera Milano, sarà seguito dai media partner:

  • L’Impresa – Sole 24 Ore – Rivista Italiana di Management rivolta ai professionisti del management che raccoglie le firme più importanti a livello nazionale e internazionale per aggiornare sulle tendenze in tema di gestione d’impresa;
  • Oipa Magazine – Quotidiano online su Imprese e Pubblica Amministrazione;
  • Espansione – mensile di riferimento delle imprese, del management italiano e delle rappresentanze del mondo imprenditoriale, è la rivista di economia più diffusa;
  • HT – Human Training – la Rivista sulla formazione per valorizzare la conoscenza, interamente dedicato alle risorse umane;
  • Quotidiano Impresa – Testata giornalistica digitale dedicata al mondo imprenditoriale;
  • BtBoresette – Quotidiano online per l’innovazione delle piccole e medie imprese.

Lascia un commento

Top