Snam riacquista le proprie azioni

snam

Da oggi 7 novembre 2016 è attivato il programma Snam per l’acquisto delle proprie azioni (share buy-back) in esecuzione di quanto deliberato dall’Assemblea degli Azionisti del 1° agosto scorso nei termini già comunicati al mercato.

Per l’attuazione di una prima parte del programma,la società ha stipulato con un intermediario un agency buy back agreement, di durata non superiore a 4 mesi dalla scissione, in base al quale l’intermediario incaricato procederà all’eventuale acquisto delle azioni in piena indipendenza, nel rispetto sia dei parametri e dei criteri contrattualmente predefiniti sia dei vincoli della normativa applicabile e della delibera sopra richiamata.

Gli eventuali acquisti verranno effettuati sul Mercato Telematico Azionario (MTA) in ottemperanza all’art. 144-bis, comma 1, lett. b) del Regolamento Consob 11971/1999 e alle altre disposizioni applicabili, in modo da assicurare il rispetto della parità di trattamento degli azionisti ex art. 132 del T.U.F., nonché secondo le modalità operative stabilite nei regolamenti di organizzazione e gestione di Borsa Italiana, la società comunicherà al mercato, ai sensi delle disposizioni vigenti, i dettagli di eventuali operazioni di acquisto effettuate. A oggi Snam detiene in portafoglio n. 1.127.250 azioni proprie, pari allo 0,03% del capitale sociale. Le società controllate non posseggono azioni della società. Lo scorso mese la compagnia ha concluso il lancio di un’emissione obbligazionaria a tasso fisso, con scadenza ottobre 2020, per un ammontare complessivo di 500 milioni di euro, nell’ambito del Programma EMTN (Euro Medium Term Notes) deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 27 settembre 2016. Le obbligazioni saranno quotate presso la Borsa del Lussemburgo. L’operazione ha fatto registrare una domanda pari a circa 3 volte l’offerta, con un’elevata qualità e un’ampia diversificazione geografica degli investitori.

Lascia un commento

Top