Sky Jump. Premiato il trattore realizzato da BCS

1 Sky JumpBCS  ha ricevuto il riconoscimento per l’innovazione attribuito durante i Best Seller Award 2012, organizzati da Fieragricola a Verona. Il premio è stato consegnato dal presidente di Veronafiere, Ettore Riello e dal direttore generale Giovanni Mantovani al presidente BCS, Fabrizio Castoldi accompagnato da Riccardo Bonciani, direttore tecnico comparto trattori Gruppo BCS. La categoria vinta da BCS premia la ricerca e il trattore Sky Jump, presentato dal Gruppo BCS durante Eima International 2012, è stato considerato il  miglior prodotto della categoria innovazione.

Il trattore Sky Jump si caratterizza come un prodotto in grado di lavorare in condizioni di estrema pendenza, e costituisce l’ultimo esempio di innovazione al servizio degli agricoltori. La principale caratteristica che ha permesso a Sky Jump di ottenere il riconoscimento è la capacità di unire le doti di maneggevolezza di un trattore gommato con la stabilità e la trazione di un cingolato. Questi elementi sono stati studiati per adattarsi perfettamente anche ai contesti di lavoro più critici quali quelli costituiti da un’agricoltura basata su filari in forti pendenze per i quali lo Sky Jump è la soluzione ideale. Il trattore, interamente progettato dall’ufficio studi e ricerca BCS, garantisce una serie di vantaggi tra cui la possibilità di circolare su strada, a differenza dei cingolati tradizionali ed essendo omologato a 40 km/h, permette di ridurre al minimo i rovinii e i compattamenti del terreno normalmente “arato” da lame e ramponi nelle manovre così dette di fine capezzagna e tutto il confort di un mezzo gommato. A tutela dell’innovazione rappresentata dallo Sky Jump si trovano tre brevetti europei: il doppio sistema di sterzo Dualstreer che garantisce raggi di volta fino a 70 gradi, che consente di uscire dai filari con una sola manovra, con evidenti risparmi di tempo e incrementi di produttività; l’ Easydrive per l’inversore elettroidraulico e il Self Cleaning System per il sistema di pulizia di radiatore e griglie di aspirazione. Gli accorgimenti tecnici vanno di pari passo con stile e ricercatezza nel design, frutto di analisi stilistiche volte a creare la giusta sintesi tra estetica e funzionalità, per un trattore dalle linee morbide belle da vedersi ma soprattutto utili per non rovinare la vegetazione durante le lavorazioni nei filari.

“Sky Jump è frutto di numerose ore di lavoro da parte di tutto lo staff del Gruppo BCS”, spiega Riccardo Bonciani, Direttore Tecnico Comparto Trattori “Questo premio gratifica e ripaga l’impegno aziendale fatto a livello di investimenti e gli sforzi di un’azienda che crede e investe in ricerca e innovazione”.

BCS è una compagnia multinazionale leader nel settore della meccanizzazione. Progetta e costruisce macchine agricole e per manutenzione del verde, rappresentati dai marchi commerciali BCS (fondata nel 1943), Ferrari, Pasquali, e macchine per la produzione di energia elettrica autonoma e per la saldatura mobile, rappresentati dal marchio Mosa. L’azienda può contare su tre stabilimenti di produzione in Italia (Abbiategrasso, Luzzara e Cusago) tutti certificati ISO 9001, e nel mondo è presente in tutti i continenti con distributori in oltre 100 Paesi e con sei filiali in Spagna, Portogallo, Francia, Germania, India e Cina.

Lascia un commento

Top