Femmina, adulto e sudista. L’utente web secondo Audiweb

di Carlo Faricciotti. 28,7 milioni. Tanti gli italiani dai due anni in su che si sono collegati a internet via computer da casa, ufficio o altri luoghi almeno una volta nel corso del settembre 2012. Un incremento del 6,4% rispetto all’analogo periodo del 2011. E se gli italiani sono poco più di 55 milioni, gli internauti nostrani sono 41 milioni, con una maggiorazione del 6,6% rispetto all’anno scorso. È quanto emerge dai dati di audience online di settembre 2012 resi pubblici da Audiweb, Joint Industry Committee composto da tutti gli operatori del mercato. Nel dettaglio, nel giorno medio si registra un incremento dell’11% rispetto a settembre 2011, con 14,3 milioni di utenti che hanno consultato in media 141 pagine per persona, collegati per un’ora e 23 minuti.

Sempre Audiweb ci dice che la popolazione online era composta, a settembre, al 55% da uomini (7,8 milioni) e al 45% da donne (6,5 milioni). Un “popolo” in maggioranza tra i 35 e i 54 anni (47% del totale), con picchi di crescita tra i maschi 25-34enni (+12%) e le femmine over 55 (+29%). I più attivi online sono, come prevedibile, i 18-24enni e i 25-34enni di ambo i sessi. Per quanto riguarda infine la collocazione geografica dei navigatori settembrini, il testa a testa è tra l’area Sud e Isole (30% degli utenti online nel giorno medio) e il Nord Ovest (una fetta 29% della torta totale); il resto dell’audience è appannaggio del Centro (17%) e del Nord Est (16%).

 

Lascia un commento

Top