Luca Mercalli illustra le vie della sostenibilità

Nei prossimi cinque anni le sfide ambientali saranno enormi. Si parla di un aumento delle temperature mondiali di 3,5° da qui al 2100, mentre l’obiettivo è di contenerlo sotto i 2°. E per farlo le questioni da affrontare riguardano la gestione dei combustibili fossili e le energie rinnovabili, lo smaltimento dei rifiuti, il ricorso a forme energitiche rinnovabili e l’alimentazione degli ormai 7 miliardi di persone.

Temi che saranno affrontati a partire da sabato 28 febbraio in prima serata su RAI 3 durante la rubrica televisiva Scala Mercalli, I gradi della crisi ambientale e la via della sostenibilità. A condurre il programma, che durerà fino al 4 aprile, sarà Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana, già  premiato come miglior divulgatore scientifico sulle tematiche ambientali e noto per le conferenze e le numerose pubblicazioni.

Il ricercatore con il farfallino, già conosciuto al piccolo schermo per la sua presenza a Che tempo che fa, accompagnerà il telespettatore nella comprensione degli attuali cambiamenti climatici, gli  eventi estremi, la protezione civile individuale, l’entropia, l’indice EROEI (Ritorno energetico sull’investimento energetico) e gli interventi per fermare la cementificazione. Temi cardine di quella che può essere definita Antropocene, l’era del dominio dell’uomo su un pianeta dalle risorse limitate.

 

di Carlo Magnaghi

Lascia un commento

Top