Al Salone del mobile sostenibilità, lavoro e italian style

Quando si parla di eventi legati alla sostenibilità, la mente corre a Expo. Eppure anche il Salone del Mobile 2015, in programma presso il quartiere fieristico di Milano Rho da martedì 14 a domenica 19 aprile, dedicherà ampio spazio al tema “Pianeta vita“, esponendo nel SaloneSatellite (padiglioni 22 e 24) i lavori di 700 giovani designer internazionali.

Ma questa è soltanto una delle tante novità annunciate per la 54° edizione, che si preannuncia ancora più partecipata (attesi quasi 400 mila visitatori), anche per merito dell’ormai prossima apertura dell’esposizione universale. Insomma un’altra grande vetrina per il Made in Italy, che da sempre trova nel design uno dei suoi punti di forza. E la vetrina sarà enorme: i numeri parlano di oltre 2.000 espositori, un’area espositiva superiore ai 200.000 metri quadrati e migliaia di prodotti presentati al mercato in anteprima. Il tutto nel consolidato format della settimana: oltre alle tradizionali tipologie di stili (Classico, Moderno e Design), al salone del Complemento d’arredo e al già citato SaloneSatellite, tornano le biennali, dedicate nel 2015 a Workplace3.0/SaloneUfficio ed a Euroluce, dedicate all’ambiente di lavoro.

APP – Ma la grande novità del 2015 sarà la presentazione dell’applicazione InItaly, grazie alla quale sarà possibile conoscere che cosa si cela dietro ogni prodotto. La App, che debutterà durante il Salone e sarà protagonista di un successivo roadshow internazionale, consentirà un’esplorazione su più livelli: toccando lo schermo sarà possibile interagire con i video e gli oggetti e scoprire i profili delle aziende coinvolte e la qualità artigiana da cui nasce ogni creazione.

Per consultare il programma della sei giorni, è possibile visitare il sito internet dell’evento.

PS: Come da tradizione, il Salone avrà una ricca appendice cittadina; con la mostra di Leonardo a Palazzo Reale e, soprattutto, il Fuorisalone, con oltre 1200 eventi in programma. Proprio alla decima edizione del Fuorisalone dedicheremo un approfondimento venerdì 3 aprile.

Lascia un commento

Top