Russia prevede Pil 2015 a ribasso

Pil Russia 2015

Il Ministero dello Sviluppo economico della Russia ha rivisto a ribasso le previsioni sull’andamento del Pil nel 2015: da -2,8% a -3,3%. Lo ha dichiarato il ministro Aleksei Ulykayev, sottolineando che le nuove previsioni continuano a tenere conto del fatto che le sanzioni occidentali dureranno fino al 2018 compreso.
Ulyukayev non ha commentato in modo dettagliato le previsione di crescita per il prossimo anno, limitandosi a dire che l’iniziale dato del +2,3% sarà rivisto in senso “lievemente” più in negativo e ci si aspetta una crescita tra l’1 e il 2%. Il ministro ha poi definito troppo pessimiste le stime del Fondo monetario internazionale, per cui nel 2016 il Pil russo crescerà soltanto dello 0,2%.
“Nel 2017 – ha aggiunto – ci aspettiamo una crescita dell’economia dovuta principalmente a una ripresa della domanda dei consumatori e all’inizio della crescita degli investimenti, ma ancora modesta”. Le previsioni per il 2015, ha spiegato Ulyukayev alla stampa, si basano su un prezzo medio del petrolio a 52 dollari al barile e quelle per il prossimo anno su un greggio a 55 dollari al barile.

Lascia un commento

Top