Ricoh partner di Leapfrog per la stampa 3D

Leafrog Creatr HS 3D PrinterRicoh la multinazionale che fornisce soluzioni per la stampa office e per il production printing, servizi documentali e servizi It – ha siglato una partnership con Leapfrog 3D Printers che vedrà la multinazionale giapponese diventare rivenditore ufficiale in Europa della stampante Leapfrog Creatr HS e di altri modelli. Ricoh fornirà supporto completo per le stampanti 3D di Leapfrog, con la possibilità di includere le soluzioni 3D negli attuali contratti. Inizialmente la partnership sarà effettiva in Belgio, Germania, Olanda e Regno Unito. Ricoh e Leapfrog 3D Printers si focalizzeranno inizialmente sul settore dell’istruzione per poi espandersi in futuro nel settore ingegneristico e in quello manifatturiero. La stampa 3D si basa su una tecnologia che permette di creare oggetti tridimensionali, in plastica o altri materiali, partendo da un modello 3D realizzato al computer. È possibile realizzare oggetti di ogni genere e forma grazie alle stampanti 3D che, sovrapponendo strati di polimeri condensati, ricreano i modelli impostati. Come è stato rilevato, quella delle stampanti 3D non è un’innovazione incrementale (un miglioramento nel modo di fare le cose), ma una innovazione radicale (un cambiamento nel modo di fare le cose). Nel mondo ci sono già sculture commestibili e strumenti medici in 3D. Al di là di queste applicazioni più o meno bizzarre, di base la stampa 3D dà la possibilità di stampare prototipi in poche ore, ottenere un riscontro, perfezionare i progetti e ripetere il ciclo fino a ottenere il risultato ottenuto. Per non parlare del fatto che un oggetto o un prototipo stampato in 3D sono più facili da presentare e comunicare ai potenziali clienti, oltre che da diffondere sul mercato. Altro elemento innovativo, la riduzione dei costi: si limitano i trasferimenti dagli uffici agli impianti produttivi e si riducono i margini di errore.

Lascia un commento

Top