Garanzia Giovani dà i numeri

E’ stato pubblicato oggi il report di Garanzia Giovani, l’applicazione italiana del pacchetto di provvedimenti promosso a livello europeo per incentivare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. E non tutti sono numeri positivi.

Se è vero che al 21 maggio 2015 il numero delle registrazioni al programma è di 581.849, con una crescita di oltre 13mila unità rispetto alla scorsa settimana (al netto delle cancellazioni, il numero dei registrati è pari a 506.147), sono solo 97.439 i giovani ai quali è stata proposta almeno una misura.

L’analisi di genere mostra che il 51% dei giovani già presi in carico e profilati sono uomini e il 49% sono donne,
mentre la distribuzione per età rispecchia la distribuzione dei giovani registrati: il 8% appartiene ai giovani
di età compresa tra i 15 e i 18 anni, il 54% ai giovani di età compresa tra i 19 e i 24 anni e il 38% ai giovani di
età compresa tra i 25 e i 29 anni.

Geograficamente, invece, gli iscritti rispecchiano la situazione economica italiana: la Sicilia è la regione con più adesioni (78.947, di cui 51.556 prese in carico), seguita dalla Campania (54.243/26.386) e dalla Lombardia (48.922/25.650). In generale, però, sono le regioni del Mezzogiorno ad avere i numeri più alti, nonostante il minor numero di under 30.

Consulta il report completo

 

Lascia un commento

Top