Randstad punta all’outplacement per ritrovare il lavoro a chi l’ha perso

Garantire la continuità lavorativa a ogni persona all’interno di un’azienda, è il primo obiettivo di Randstad -www.randstad.it . I veloci cambiamenti economici e sociali rendono spesso necessario cambiare datore di lavoro. Tale fenomeno sta diventando una realtà quotidiana. Per questo la multinazionale olandese Randstad, seconda azienda al mondo nel mercato delle risorse umane, ha deciso di investire nell’outplacement, il servizio dedicato alla gestione del riposizionamento dei lavoratori sul mercato.

Obiettivo della nuova divisione sarà quello di gestire le diverse istanze legate alla transizione di carriera, individuale e collettiva, cercando di garantire continuità e sviluppo professionale a tutte le risorse coinvolte. Grazie all’elevata specializzazione maturata a stretto contatto con numerose aziende la nuova divisione è in grado di supportare imprese e lavoratori nell’individuare e sviluppare professioni spendibili nel mercato.

“Abbiamo deciso di intraprendere questa attività”, commenta Marco Ceresa, amministratore delegato di Randstad, “per rispondere a un’esigenza manifestata dai nostri clienti che ci chiedono sempre più supporto nella gestione del ricollocamento delle proprie risorse. Crediamo che l’outplacement sia un servizio utile a entrambi i nostri interlocutori: le aziende e i lavoratori e che risponda concretamente alla nostra attenzione alla responsabilità sociale d’impresa. Per lanciarlo abbiamo puntato sulle migliori professionalità presenti sul mercato, tra queste Gabriella Lusvarghi che collabora con Randstad all’avvio di questo nuovo progetto.

L’outplacement, che si rivolge sia alle aziende che ai professionisti, grazie a una specializzazione per industry e per funzione aziendale è, dunque, strutturato per gestire ogni fase che una transizione di carriera comporta. E così, mentre le aziende potranno fornire un supporto ai propri collaboratori in una fase complessa della loro vita professionale e, al contempo, affrontare ristrutturazioni veloci e meno conflittuali, i professionisti, o imprenditori, potranno riorganizzare la propria attività e i propri servizi pianificando, con i consulenti Randstad, un progetto professionale dedicato, con particolare attenzione alla comprensione della propria particolare situazione.

Grazie al network nazionale e internazionale di Randstad la nuova divisione potrà sfruttare le opportunità di un mercato sempre più globale avvalendosi di un team di esperti consulenti, con padronanza delle dinamiche, dei processi e dei linguaggi tipici dell’azienda, oltre ad una conoscenza del territorio e delle esigenze dei singoli tessuti imprenditoriali.

Randstad Holding nv è la multinazionale olandese attiva dal 1960 nella ricerca, selezione, formazione di Risorse Umane e somministrazione di lavoro. Presente in 40 Paesi con 4.700 filiali e 28.700 dipendenti per un fatturato complessivo che ha raggiunto nel 2011 16,2 miliardi di euro – è la seconda agenzia di servizi HR al mondo. Presente dal 1999 in Italia, Randstad conta ad oggi oltre 800 dipendenti e 170 filiali a livello nazionale. Randstad è la prima Agenzia per il Lavoro ad avere ottenuto in Italia le certificazioni SA8000 (Social Accountability 8000) e GEES (Gender Equality European Standard) in materia di “pari opportunità”.

Lascia un commento

Top