La sinergia toscana contro le contraffazioni agroalimentari

Il Corpo Forestale dello Stato e la Camera di Commercio di Firenze mettono in campo nuove sinergie operative nella lotta alla contraffazione del Made in Italy agroalimentare. È questa la finalità del protocollo d’’intesa siglato da Giuseppe Vadalà, comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato per la Toscana, e da Mario Curia, consigliere delegato di PromoFirenze, l’’azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze che fra i suoi rami d’azienda dispone di un sofisticato laboratorio chimico merceologico. L’’accordo è stato sottoscritto il 26 febbraio nei locali dell’’Accademia dei Georgofili.

Oltre al padrone di casa Giampiero Maracchi, presidente dell’’Accademia dei Georgofili, erano presenti anche Giuseppe Liberatore, presidente dell’‘Associazione Italiana Consorzi a Indicazione Geografica, Fabrizio Filippi, presidente del Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP, Filippo Legnaioli, consigliere di PromoFirenze, e Mario Casabianca, direttore vicario di PromoFirenze. L’’accordo consentirà al personale della Forestale impegnato nei controlli agroalimentari di sottoporre al laboratorio i campioni che necessitano di essere analizzati per avere risultati certificati.

Il decreto di riassetto dei comparti di specialità delle forze di polizia emanato nel 2006 affida la competenza nella lotta alla contraffazione agroalimentare al Corpo Forestale dello Stato che, pertanto, esegue attività di polizia giudiziaria per contrastare e reprimere i crimini e le attività illegali in tale settore.

Il laboratorio chimico merceologico di PromoFirenze, invece, è attivo da oltre quarant’anni e, essendo in grado di produrre analisi accreditate, rappresenta un punto di riferimento per gli attori della filiera produttiva.

“Il Corpo Forestale dello Stato è Forza di Polizia specializzata nella lotta alla contraffazione agroalimentare”, – sottolinea Giuseppe Vadalà. “Per questo è indispensabile supportare indagini e controlli mirati con adeguate analisi chimico-fisiche. La possibilità di poter contare su una struttura con esperienza ultraquarantennale nel settore chimico-merceologico e capace di eseguire analisi accreditate ci dà garanzia di affidabilità per garantire la qualità degli alimenti e il rispetto della legalità. Sarà inoltre l’’occasione per realizzare momenti formativi comuni e per impegnarsi nell’’organizzazione di attività educative rivolte alla cittadinanza”.

“Smascherare le frodi e difendere il Made in Italy rappresenta una priorità, in quanto garanzia di qualità delle filiere e sostegno per le imprese oneste”, ha aggiunto Mario Curia, consigliere delegato di PromoFirenze. “Supportare il lavoro e le indagini del Corpo Forestale dello Stato è un’’attività che significa anche un riconoscimento dell’’affidabilità della struttura e del nostro personale altamente qualificato”.

Lascia un commento

Top