Prodotta una pittura che protegge contro l’elettromagnetismo. Sì, e poi…

pittura

Proprio così. Selena, produttore e distributore globale di prodotti per l’edilizia con sede in Polonia, sembra abbia realizzato la prima pittura al mondo che protegge contro le radiazioni dannose derivanti dai campi elettrici attraverso un processo di assorbimento.

NoEM, questo il nome assegnato dall’azienda al prodotto, si basa sulla tecnologia brevettata (numero 221223) Ceraqion, sviluppata in collaborazione con l’ingegnere Stanislaw Wosiński, che non solamente scherma, ma soprattutto assorbe, fino al 99% del campo elettrico, grazie alle proprietà dell’acqua “congelata” nelle microstrutture della ceramica presenti nella pittura. NoEM permette di ridurre le emissioni grazie alle sue proprietà di riflettere e di assorbire i campi elettromagnetici dannosi che vengono generati dai diversi dispositivi comunemente utilizzati all’interno dell’ambiente domestico, come lampade, televisione, elettrodomestici, senza creare interferenze con le reti Wi-Fi e altri dispositivi elettronici.

Questa novità verrà presentata al Festival dell’Edilizia Leggera, che si sta svolgendo da oggi per terminare domenica 13, considerato uno degli appuntamenti più importanti del mondo delle finiture in Italia. Selena è un produttore e distributore globale di una vasta gamma di prodotti destinati a professionisti e appassionati, con un vasto portfolio di soluzioni per il settore dell’edilizia, tra le quali la più innovativa NoEM Electro Protector. Uno studio condotto da TNS Opinion & Social per la Commissione Europea tra i residenti di 27 stati dell’Unione Europea ha evidenziato che il 46% degli europei si dice preoccupato circa i potenziali rischi derivanti dai campi elettromagnetici: l’elettromagnetismo di per sé è un fenomeno presente in natura, ma l’attività umana lo ha intensificato notevolmente, oltre un milione di volte nel corso degli ultimi 130 anni. Se da un lato un’eccessiva esposizione a queste onde può portare a dolori alla testa, insonnia, senso di stanchezza e nervosismo, dall’altro non è possibile fermare il progresso, o anche solo pensare di rinunciare ad esempio al frigorifero, al telefono, al cordeless, a tutto ciò a cui siamo abituati e che può essere fonte di inquinamento elettromagnetico.

“Parteciperemo al festival perchè ci offre l’opportunità di conoscere la nostra tecnologia che impatta positivamente anche sulla salute. Da molti anni Selena sta investendo significativamente in programmi di Ricerca & Sviluppo in tutto il mondo e la vernice protettiva NoEM Electro Protector è uno dei risultati più sorprendenti, oltre ad essere una soluzione per una vita più sicura nel mondo d’oggi, ricco di campi elettromagnetici”, ha detto Tomasz Lewicki, general manager di Selena Italia.

Ultima annotazione: non cercate Selena su Google. Verrà fuori Selena Gomez, una sventola di ragazza!

Lascia un commento

Top