Pmi e costi nell’It: una soluzione Kingston Technology

Un’azienda che si ritrova con un “parco macchine” non più in grado di assicurare i livelli di performance richiesti, ha due alternative: sostituire i computer acquistandone di nuovi, oppure effettuare un upgrade. Una scelta quest’ultima dettata spesso dal contenimento dei costi soprattutto in questo periodo di crisi economica. “Installando sui vecchi computer dei dischi a stato solidi SSD, con un investimento decisamente inferiore rispetto alla prima scelta, oltre al vantaggio economico iniziale”, dice Fabio Cislaghi, business development manager Kingston Technology, “si ha la possibilità di avere drive a stato solido  dotati di una struttura tecnica basata su memoria Flash completamente priva di parti in movimento e quindi non soggetta a urti e usura, il che comporta inferiori costi di manutenzione”.

I dischi a stato solido (SSD) sono stati studiati per qualsiasi tipo di utente: da quello casalingo, a quello professionale, passando per le piccole e medie imprese fino ad arrivare alle grandi aziende. “”Questi drive sono stati progettati sia per applicazioni mobile, quindi portatili, sia per desktop e applicazioni server”, prosegue Cislaghi. “L’utilizzo di SSD determina una serie di vantaggi: miglioramento delle prestazioni delle macchine; diminuzione dei tempi di attesa legati all’avvio e all’utilizzo delle applicazioni; amplia il ciclo di vita dei computer; risparmio in termini di costi; riduzione dei consumi energetici. A livello aziendale – e a maggior ragione in questi tempi di crisi economica – il risparmio sicuramente occupa una posizione di maggior rilievo”. Ma quali sono i modelli di Kingston Technology – www.kingston.com – più adatti alle Pmi ?

Tre i modelli proposti da Cislaghi: SSDNow KC100. “Questo drive a stato solido, perfetto per gli impieghi aziendali, è dotato di interfaccia SATA Rev. 3.0 (6Gb/s) e utilizza i più recenti controller SandForce®, offrendo prestazioni eccezionali e incrementando la produttività dei sistemi client. Kingston SSDNow KC100 è disponibile da 120GB, 240GB e 480GB. SSDNow KC100 ha una garanzia di cinque anni in modo da coprire il ciclo di vita medio di una postazione client nel settore aziendale”. Utilizzando la tecnologia DuraClass™ di SandForce, SSDNow KC100 offre un’importante protezione dell’integrità dei dati. Le aziende non devono più preoccuparsi per la sicurezza delle informazioni sensibili, dal momento che i drive offrono un livello avanzato di protezione contro l’usura e una funzione Garbage Collection che ottimizza la resistenza e le prestazioni. ”

Il secondo modello è SSDNow KC100 l’unico SSD per impieghi aziendali, che offre supporto S.M.A.R.T”, prosegue Cislaghi. “Le statistiche di utilizzo e la durata dell’SSD possono essere monitorati grazie ai tool S.M.A.R.T, basati su standard aziendali e disponibili al pubblico. In questo modo i responsabili IT hanno la certezza che i propri dipendenti utilizzino drive affidabili e perfettamente funzionanti”.

Terzo modello citato dal manager di  Kingston Technology è V+200. SSDNow V+200, di fascia media,  giusto compromesso tra prezzo e prestazioni e permette con costi contenuti di passare a una tecnologia migliorativa. “Questi nuovi drive a stato solido rappresentano la soluzione ideale per aggiornare in modo economico sistemi aziendali o domestici”, conclude Cislaghi. “Il drive SSDNow V+200 è dotato di un processore SF-2281 SandForce SATA Rev. 3.0 di seconda generazione, per offrire la più elevata velocità di lettura/scrittura sequenziale dell’intera categoria (535MB/s e 480MB/s). Questo disco è semplice da installare, consente un rapido accesso ai dati e permette di copiare in modo veloce file di grandi dimensioni come video, presentazioni e file multimediali”.

Quarto prodotto citato da Cislaghi è il Drive SSDNow E100. “Questo nuovo SSD di Kingston di classe aziendale supporta le imprese nella gestione di grossi volumi di dati e nei processi di virtualizzazione, in ambienti come centri dati che richiedono il funzionamento ininterrotto dei sistemi”, dice il manager. “SSDNow E100 è 10 volte più resistente e affidabile degli altri drive a stato solido, e riduce drasticamente l’ingombro fisico dei server, dal momento che pochi SSD sono in grado di svolgere le funzioni di molti HDD tradizionali, massimizzando i valori IOPS. Dovendo elaborare grossi volumi di dati in tempi brevi, molti server sono spinti a lavorare ben oltre la loro capacità massima. Il nuovo SSDNow E100, se comparato con i classici hard disk, raggiunge valori IOPS ben più elevati e permette di ridurre i rallentamenti nell’elaborazione dei processi, la latenza del sistema e le dimensioni dei server”.

Un recente test sulle performance dei database virtuali ha messo a confronto i dischi a stato solido di Kingston con gli hard disk, rivelando ottimi risultati: “dotando un server di 6 SSD interni, anziché di un chassis esterno con 24 HDD, si riscontra un miglioramento delle prestazioni generali fino al 91,8 %”. Inoltre, un SSD “riduce del 51% il consumo energetico di un server in stand by o in attività, e aumenta le performance per watt addirittura fino al 184.2%!”.

I vantaggi che si ottengono con l’implementazione di drive SSD, rispetto ai tradizionali dischi ottici, sono innumerevoli. A seconda poi dell’ambito di applicazione del prodotto, i benefici possono essere focalizzati sulla performance, sulla velocità, sulla reattività del sistema, piuttosto che sulla robustezza, sul risparmio energetico, sul risparmio costi di manutenzione derivanti dall’usura meccanica stessa.

Il valore aggiunto di questi dischi è quello di rendere le prestazioni di un notebook o un PC da tavolo desktop simili a quelle di tablet e smartphone. Questi device, infatti, sono basati su memoria Flash, e proprio per questo sono sicuramente più reattivi e rapidi in termini di accesso alle applicazioni, elaborazione dati o connessione rispetto a notebook o desktop. Con l’utilizzo di un SSD si cerca quindi di eguagliare la stessa user experience garantita dai device mobili. Inoltre, un aspetto molto importante di Kingston, è la consulenza fornita alle aziende dai nostri field ingeneer che aiutano e guidano il cliente nella scelta del prodotto adeguato in base alle esigenze.

Lascia un commento

Top