Paura del dopo elezioni? Macchè è il fiscal cliff a bloccare le aziende americane

Secondo Toby Nangle, responsabile della gestione multi asset di Threadneedle Investments una delle tre più grandi minacce che l’economia globale si trova ad affrontare, è il fiscal cliff . “Negli ultimi mesi abbiamo intervistato alcune società statunitensi in merito alle loro prospettive di assunzione e di investimento”, dice Nangle.“La risposta è stata univoca. Ovvero sia le assunzioni  che gli investimenti sono rimandati fino a quando non verrà fatta un po’ di chiarezza in merito alla situazione fiscale”.  In pratica al di là del risultato delle elezioni, le incertezze in merito al fiscal cliff stanno a significare che le società statunitensi oggi non vogliono né spendere né investire (anche se hanno bilanci sani non vogliono comunque assumere personale), il che potrebbe avere un grave impatto sull’economia Usa. “Questo differimento degli investimenti conferma le prospettive economiche prudenti che abbiamo verso gli Stati Uniti”, prosegue Nengle, “piuttosto che una view oltre il consenso su come il fiscal cliff è stato risolto. C’è il rischio, inoltre, che il processo di negoziazione sia sufficientemente turbolento da portare i mercati a scontare un impatto fiscale peggiore. Tuttavia, questo rischio è già preso in considerazione dai mercati con le valutazioni di alcune azioni che sono ai livelli minimi. Data la significativa incertezza, c’è ancora la possibilità che i mercati saranno più turbolenti rispetto a quanto ci aspettiamo. Nel lungo termine, pensiamo che ci siano buone opportunità di investimento in azioni Usa e obbligazioni societarie ad alto reddito per chi sa cogliere queste occasioni”. Il fiscal cliff (scogliera fiscale) degli Stati Uniti  si riferisce agli effetti di una serie di leggi emanate che, se non modificate, si tradurrà in aumenti delle tasse, tagli alla spesa, a favore di una riduzione del deficit di bilancio stabilito negli Usa lo scorso anno.  

Lascia un commento

Top