Parrini alle HR di SCA e Carboni confermato presidente di Cotabo

_DSC2371 copia

Nicola Parrini è il nuovo direttore delle Risorse Umane di SCA Italia, azienda leader nei settori dell’igiene e del forestale con i suoi brand TENA, Nuvenia, Tempo, Tork, Demak’Up e Libero. Riccardo Carboni è stato confermato alla presidenza di Cotabo, la principale cooperativa dell’Emilia-Romagna di trasporto persone non di linea, per il quarto mandato consecutivo.

Nicola Parrini si laurea in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Pisa, completando successivamente la sua formazione con un Master in HR. Inizia la sua carriera professionale nell’ambito della funzione risorse umane in General Electric Oil & Gas dedicandosi alle relazioni industriali. Successivamente, a partire dal 2005, lavora per il Gruppo Iveco dove ricopre varie posizioni HR per diverse Business Units e Stabilimenti. In Barilla dal 2010, assume poi la posizione di HR Director per le funzioni Corporate e i nuovi Business.

Nicola Parrini - SCA Italia HR DirectorParrini è Advisory Board Member del Master in HR & Organization della Bologna Business School, primo Master InterAteneo in Italia sulla progettazione organizzativa e la gestione delle risorse umane, che mette a fattor comune le migliori competenze dell’Università di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia. Dal 18 aprile 2016, entra con il nuovo titolo di Direttore delle Risorse Umane per l’Italia di SCA, azienda presente sul territorio nazionale con tre stabilimenti produttivi in Toscana, presso Altopascio (LU), Porcari (LU) e Collodi (PT), ed una sede commerciale a Legnano (MI), che conta un organico totale di circa 800 dipendenti.

SCA è un’azienda globale leader nei settori dell’igiene e forestale fondata nel 1929 con sede a Stoccolma. Quotata al NASDAQ OMX di Stoccolma, sviluppa e produce in maniera sostenibile prodotti in ambito personal care, tissue e forestale. In qualità di principale proprietario privato di foreste in Europa, SCA pone grande enfasi sulla gestione sostenibile delle foreste. SCA conta oggi circa 44.000 dipendenti al mondo e le sue vendite nel 2015 ammontano a 115 miliardi di SEK (circa 12,3 miliardi di euro). In Italia, SCA è presente con la sua sede legale ad Altopascio (LU), una sede commerciale a Legnano (MI) e tre stabilimenti produttivi presso Altopascio (LU), Porcari (LU) e Collodi (PT). A livello nazionale SCA è presente attraverso un portafoglio di marchi costituito da: TENA, Tork, Tempo, Nuvenia, Libero e Demak’Up e vanta una posizione di rilievo nella fornitura di materiale “tissue” a noti brand privati.

Riccardo Carboni (nella foto di apertura) è risultato il candidato più votato dall’assemblea dei soci di Catobo convocata sia per il rinnovo delle cariche sociali, sia per l’approvazione del bilancio 2015, con oltre il 60% delle preferenze. Il Cda, che si è insediato al termine dell’assemblea, oltre a nominare il presidente, ha anche confermato Salvatore Vrenna, nel ruolo di vicepresidente. Il nuovo Cda della cooperativa è composto da: Riccardo Carboni (confermato), Salvatore Vrenna (confermato), Mauro Bollini (neoeletto), Claudio Garavina (confermato), Mirko Bergonzoni (confermato), Andrea Zanni (neoeletto) e Massimo Espa (neoeletto).
“Questo voto significa che hanno apprezzato il modo in cui è stata gestita la cooperativa negli ultimi anni, ma anche che si sono riconosciuti negli obiettivi che vorremmo raggiungere in questo nuovo mandato. Saremo sempre più impegnati”, ha detto Carboni, “per migliorare il lavoro dei tassisti, con servizi innovativi, erogati da una cooperativa moderna e efficiente”.

Il 2015 è stato un anno importante per Cotabo anche perché è stata formalizzata la permuta dell’area con BolognaFiere, che ha ceduto alla cooperativa un’area su via Stalingrado, in cambio del diritto di superficie sull’area attualmente occupata da Cotabo. Nell’area di via Stalingrado sono già partiti i lavori per la realizzazione della nuova sede, la prima di proprietà della cooperativa.  Il 2015 è stato anche l’anno record per la Centrale Radio Taxi in fatto di chiamate in entrata: sono state 1.411.283.  Attualmente il 21% delle richieste di taxi è gestito in maniera automatica, con le app Taxi Click e AppTaxi o con altri sistemi sviluppati da Cotabo.

Lascia un commento

Top