A.P.I. fa tappa a Lodi e aiuta le Pmi

«Da oggi A.P.I. e la ricerca faranno impresa insieme, generando valore per le aziende lodigiane e non, che vedono nelle nuove tecnologie una leva competitiva potente per contraddistinguersi dai concorrenti e affermarsi in Italia e all’estero».

Con queste parole Gianluigi Vho, componente di giunta di A.P.I. con delega al distretto di Lodi ha commentato la sigla del protocollo di intesa tra l’associazione delle piccole e medie industrie e il Parco Tecnologico Padano, dal 2006 il cuore della ricerca nel campo della bioeconomia, dell’agroalimentare e delle scienze della vita. Nell’ottica di una collaborazione per lo sviluppo delle pmi del lodigiano, il protocollo disciplina, infatti, il rapporto tra A.P.I. e il PTP in materia di promozione dei servizi e dei progetti proposti da entrambe le parti, a favore di un reciproco scambio di esperienze professionali tra gli esperti tecnologici del centro e le industrie associate ad A.P.I. Un legame che si fonda su una vision comune, che vede nell’innovazione e nella tecnologia i due elementi fondanti alla base della crescita e del successo delle aziende in futuro. In questo senso, l’intesa tra questi due player istituzionali permetterà di coniugare la qualificata assistenza di A.P.I. con la consolidata expertise dell’incubatore e dell’acceleratore ALIMENTA, anima del Parco Tecnologico Padano, con un duplice fine: trasformare idee all’avanguardia in realtà innovative in grado di rivoluzionare il modo di produrre e di lavorare, e supportare le imprese associate che desiderano crescere sul mercato nazionale e internazionale nello sviluppo di prodotti, soluzioni e servizi dall’elevata valenza tecnologica.

«La firma di questo protocollo”, ha spiegato Stefano Valvason, direttore generale di A.P.I.,”rafforza la posizione della nostra associazione in qualità di motore per l’innovazione, e sottolinea il ruolo cruciale di A.P.I. nel sostenere le aziende lodigiane, e lombarde più in generale, che puntano a creare opportunità rivoluzionarie per aprirsi a nuovi mercati. Siamo quindi orgogliosi dell’accordo siglato con il Parco Tecnologico Padano, realtà che condivide appieno i nostri principi».

«La sigla di questo accordo testimonia la volontà di continuare a operare per supportare le piccole e medie imprese, tessuto imprenditoriale forte del territorio lombardo”, dice Gianluca Carenzo, direttore del PTP, “e prosegue l’integrazione tra il mondo della ricerca e il sistema delle imprese attraverso l’innovazione delle realtà che operano nel tessuto industriale di riferimento».

Lascia un commento

Top