Outbrain porta il content marketing agli Internet Days 2013

marco rapelli outbrainOutbrain, la piattaforma di content discovery che permette a brand, editori e agenzie di incrementare l’engagement della propria audience, parteciperà alla prima edizione degli Internet Days in programma il prossimo 2 e 3 ottobre a Milano presso il Mico. Durante gli Internet Days dedicati alla formazione e informazione sui temi della digital industry, Outbrain interverrà, giovedì 3 ottobre, con un workshop dal titolo “Content marketing: come raggiungere utenti realmente interessati?”. Il tema, di crescente interesse per il mercato digitale, sarà sviluppato da Alberto Mari, country manager di Outbrain in Italia. Il modo di fare marketing è in rapida mutazione. La rete ha introdotto nuove modalità di comunicazione con utenti sempre più evoluti, attivi su tutti i device fissi e mobili che vogliono essere parte attiva nel rapporto con le aziende e vogliono esprimere i loro pareri e condividere i loro suggerimenti.

Le tradizionali operazioni di marketing non consentono più di interagire con questo tipo di pubblico. Ecco perchè si sta sviluppando il content marketing: l’attenzione dei consumatori digitali è oggi maggiormente rivolta al contenuto. E i numeri di Outbrain a questo proposito sono una testimonianza. Il widget di Outbrain genera, a livello mondiale, oltre 390 milioni di page view al mese e più di 100 miliardi di raccomandazioni ed è installato su oltre 100.000 siti, di cui il 57% raggiungono gli utenti italiani.  Portare il brand dentro al contenuto significa portarlo al centro dell’attenzione. Quanto più il contenuto è di valore, tanto più la reputazione del brand e la fiducia del consumatore saranno influenzate positivamente.

Ma come ottenere utenti realmente interessati ai contenuti branded, e come condurli ai contenuti?

Saranno queste i principali temi sviluppati durante il workshop del prossimo 3 ottobre,  sede ideale per illustrare le 4 ragioni del content marketing; le tecniche innovative di amplificazione dei contenuti; le modalità e gli strumenti per selezionare e attirare sul sito nuovi utenti attraverso i contenuti. Obiettivo dell’incontro sarà anche quello di fornire suggerimenti per costruire brand trust attraverso l’amplificazione dei contenuti.

“Nel binomio content e marketing, il brand riceve un beneficio importante, ma anche il contenuto ne trae vantaggio. Nell’era dei contenuti gratuiti, non è sempre facile per gli editori mantenere un elevato standard di qualità e novità: per cui ben vengano i brand che si fanno editori, se sono in grado di raccontare una storia di valore”, sostiene Alberto Mari, country manager Outbrain in Italia. “In questo contesto abbiamo da un lato gli editori nostri partner e dall’altro lato i produttori di contenuti che hanno l’esigenza di raggiungere la massima audience possibile. E al centro ci sono gli utenti, con i loro interessi e le loro preferenze. Il valore aggiunto è portare il contenuto giusto all’attenzione dell’utente interessato nel momento in cui vorrebbe fruirne e Outbrain aiuta gli utenti online a fare proprio questo.

Il nostro sito ha chiesto a Marco Rapelli, (nella foto in alto) director brands & agencies di Outbrain Italia di fornire alcune regole d’oro per raggiungere al meglio gli utenti:

1) scrivi articoli interessanti e di approfondimeno reale, con storie utili o coinvolgenti

2) mettiti nei panni dell’utente: come ti sentiresti se ti proponessero quell’articolo da leggere? Penseresti che è il risultato di una buona ricerca o semplicemente una scheda prodotto?

3) una volta prodotti i contenuti, gli utenti non arriveranno per magia: scegli i canali giusti per amplificare e diffondere i tuoi contenuti  

E gli errori da non fare?

1) non vendere! A nessuno piace sentirsi “vendere” qualcosa. In compenso, se avrai dato contenuti interessanti, gli utenti si ricorderanno di te al momento della scelta fra te ed un competitor

2) no ai comunicati stampa! Come dice la parola, sono contenuti adatti per la stampa, non sono content marketing perché non sono di facile e diretta lettura per gli utenti finali

3) no alla logica di breve periodo! Il content marketing è una attività di lungo periodo che porta risultati nel tempo. Richiede impegno e qualità ed i risultati saranno proporzionali all’energia impiegata.

Lascia un commento

Top