Osservatorio Cerved: diminuiscono fallimenti

Area del cantiere di Corso Inghilterra durante la cerimonia di consegna dei cantieri di copertura del passante ferroviario alle imprese presso grattacielo Intesa-San Paolo, Torino, 15 Giugno 2015 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

Nel secondo trimestre 2015, secondo una fotografia scattata dall’Osservatorio Cerved, prosegue il deciso calo di default delle imprese. È il miglioramento più marcato osservato in un singolo trimestre dall’inizio della crisi.
Fra aprile e giugno 2015, le imprese che hanno aperto una procedura fallimentare sono state 3,8 mila, in diminuzione dell’11,3% rispetto allo stesso periodo del 2014.
La diminuzione del livello dei fallimenti ha coinvolto tutti i macrosettori economici. Il calo più marcato si è registrato nelle imprese che operano nella manifattura (-16,4% rispetto ai primi sei mesi del 2014) con il picco maggiore nelle società che producono beni di consumo (-46,4%).
A trainare la riduzione dei fallimenti nei servizi sono le società immobiliari (-13,3%) e quelle della filiera informazione-comunicazione.
Nel Nord-Ovest (-11,7%) si scende sotto il livello del 2013 e nel Mezzogiorno calano dell’8,9%.
Anche il numero degli imprenditori che ha volontariamente deciso di chiudere la propria attività diminuisce. Secondo le stime Cerved, fra aprile e giugno sono state liquidate quasi 14 mila imprese in bonis, il 4,7% in meno rispetto allo stesso periodo del 2014.

Lascia un commento

Top