Con Office 2016 (e il cloud) il team work diventa facile

office 2016

Microsoft ha presentato oggi a Milano Office 2016, la suite di programmi che arricchiscono la piattaforma cloud Office 365 pensata per la collaborazione e, più in generale, per le nuove modalità di lavoro agile.

Un prodotto che si poggia su tre pilastri, esattamente come la strategia di Microsoft: l’intelligent cloud, la possibilità di gestire i documenti e i programmi su più piattaforme (agevolata dal sistema operativo Windows 10) e il networking di documenti e applicazioni: se i file devono essere condivisi e lavorati in gruppo, anche le app devono girare su ogni device, creando una piattaforma funzionale in ogni momento.

Claudia Bonatti_Microsoft“Le app di Office 2016 funzionano con grande sinergia sul miglior Windows di sempre, incluso il nuovo Sway for Windows 10 per creare e condividere storie interattive di grande impatto su qualsiasi schermo”, ha commentato Claudia Bonatti, direttore delle divisione applications and services di Microsoft Italia. “Windows Hello consente di accedere a Windows e Office 365 in un unico semplice passaggio. Cortana3 si connette a Office 365 per agevolare attività come la preparazione di meeting e un’ulteriore integrazione con Outlook è prevista per novembre”.

In sintesi, il nuovo prodotto di Microsoft vuole velocizzare e facilitare il lavoro delle aziende, soprattutto nella gestione dei documenti e nella loro condivisione: grazie al cloud i file potranno essere condivisi con diversi livelli di protezione e accesso, a seconda del destinatario, e lavorati in tempo reale da più utenti, che potranno vedere le modifiche apportate l’uno dell’altro.

“L’abbiamo fatto per archiviare quelle mail confusionarie di gruppo”, spiega Bonatti, “dove dopo cinque o sei messaggi si impazziva alla ricerca di allegati più o meno desiderati”.

La facilità, invece, consiste nell’avere direttamente nel programma nuove funzioni come l’tell me o una ricerca online basata sul motore di ricerca Bing, che potrà dare informazioni sull’argomento su cui stiamo scrivendo. Inoltre ogni documento recente verrà riaperto con il cursore sul punto in cui era al momento dell’ultima chiusura.

Oltre al co-authoring, che verrà implementato a breve anche nei programmi PowerPoint e OneNote, l’altra novità è l’integrazione di Skype nelle app del pacchetto Office.

A livello business, da segnalare che le nuove app di Office 2016 sono disponibili in 47 lingue e richiedono Window 7 o sistemi operativi successivi. A partire da oggi, gli abbonati a Office 365 potranno scegliere di scaricare le nuove Office 2016 app come parte del loro abbonamento. Interessante anche il nuovo Office 365 Planner, che aiuta i team a organizzare il proprio lavoro consentendo di creare nuovi piani, organizzare e assegnare compiti, fissare scadenze e aggiornare lo status con dashboard grafici e notifiche via mail

Infine, grazie al programma Student Advantage, gli enti di istruzione dotati di un abbonamento a Office 365 ProPlus oppure a Office Professional Plus per il personale docente e amministrativo, hanno la possibilità di offrire a tutti gli studenti l’accesso a Office 365 ProPlus su 5 device senza costi aggiuntivi. Servizio che potrebbe interessare più di un milione di student italiani.

office 2016 apps

Lascia un commento

Top