Diritti degli artisti. Per Nuovo Imaie il match non è finito

a.miccichè“Il Nuovo Imaie è e sarà sempre al fianco degli artisti e finché avrà aria per respirare lotterà perché venga loro riconosciuto il diritto di scegliere chi gestisce i loro compensi”, dichiara il presidente di Nuovo Imaie, Andrea Miccichè a proposito del rigetto da parte della Nona Sezione del Tribunale Civile di Roma del ricorso di Nuovo Imaie – www.nuovoimaie.it – istituto che tutela i diritti degli artisti interpreti o esecutori, contro Scf (Consorzio Fonografici) – www.scfitalia.it – che rappresenta le case discografiche, e ItsRight. Il ricorso (vedi anche http://www.btboresette.com/diritti-degli-artisti/#more-21328) richiedeva il blocco di oltre 19 milioni di euro di diritti degli artisti, interpreti ed esecutori raccolti da Scf per gli anni 2012 e 2013. “Ribadiamo che con l’introduzione del sistema liberalizzato, il legislatore ha voluto attribuire all’artista la facoltà di decidere da chi essere rappresentato, principio sacrosanto calpestato dall’accordo tra Scf e Itsright”, prosegue Miccichè. “Vantaggi per l’artista? Nessuno. Vantaggi per il produttore? Il 40% in più, sottratto dalle tasche degli artisti con facoltà di decidere per loro conto l’intermediario che offre le condizioni peggiori. Noi non permetteremo mai che prevalga la legge del più forte, i nostri artisti lo sanno, sono e saranno al nostro fianco a sostegno di qualsiasi iniziativa, come dimostrano le centinaia di lettere che ci spingono ad andare avanti nella nostra mobilitazione. Siamo in attesa che la politica faccia il suo, consentendo a noi tutti di poter operare in uno scenario praticabile. Indietro non si torna, chi ha fatto delle scelte se ne assumerà tutte le responsabilità, difenderemo gli artisti fino alla fine.”

L’istituto mutualistico che tutela i diritti degli artisti interpreti o esecutori, nasce il 12 luglio 2010, per effetto dell’art.7 della Legge 100/10 “Disposizioni sull’Istituto Mutualistico degli Artisti Interpreti Esecutori”. L’istituto è stato fondato da artisti del settore musicale e audiovisivo: Luis, Enrique Bacalov, Claudio Baglioni, Lino Banfi, Enzo De Caro, Massimo di Cataldo, Marco Masini, Andrea Roncato, Edoardo Siravo, Luca Zingaretti, assistiti dalle organizzazioni sindacali di categoria, maggiormente rappresentative a livello nazionale e da associazioni di artisti interpreti esecutori che annoverino tra i propri iscritti almeno 200 artisti professionisti. Il Nuovo Imaie è l’istituto di gestione collettiva dei diritti di proprietà intellettuale degli artisti interpreti Esecutori. Si occupa di riscuotere e distribuire i diritti attori, cantanti, doppiatori, musicisti, direttori d’orchestra, derivati dalle utilizzazioni delle loro opere registrate.

Lascia un commento

Top