A Milano 20 nuovi mediatori internazionali del business

Saranno presentati oggi alle 16 presso la Camera di Commercio di Milano in via Meravigli i 20 nuovi mediatori internazionali del business, ossia quei professionisti che hanno appena terminato il corso al NIBI, l’Istituto di Business Internazionale creato nel 2008 da Camera di Commercio di Milano e Promos.
I venti diplomati, che portano a 150 il numero dei mediatori internazionali, presenteranno i loro project work, molti dei quali basati sull’esportazione dei prodotti (e dei brand) Made in Milan.

Ecco alcuni dei loro progetti per un export tricolore più incisivo:
1. la comparazione tra strategia di internazionalizzazione fra Stati Uniti e Africa Sub Sahariana
2. la strategia di ingresso in un nuovo mercato africano
3. la distribuzione del toiletry “made in italy” nella grande distribuzione messicana per le famiglie messicane
4. l’offerta di prodotti petroliferi in America Latina
5. le strategie di internazionalizzazione verso l’America Latina e il caso Ecuador
6. il consolidamento della presenza in Cina e lo sviluppo di una rete commerciale
7. l’apertura di un ufficio in Cina
8. un nuovo brand internazionale per il Montefeltro
9. l’attrattività dei mercati della zootecnia in Africa
10. la consulenza con necessità finanziarie per lo sviluppo internazionale
11. una joint venture con un partner locale nell’ASEAN
12. caffè o Çay per entrare sul mercato turco
13. un progetto di Export in Malesia
14. lo scambio di innovazione tra Milano e il Maghreb
15. il design con pietra naturale in Brasile
16. l’e-commerce all’estero nel settore alimentare

“Milano rappresenta quasi un settimo dell’interscambio nazionale”, ha dichiarato Bruno Ermolli, presidente di Promos. “Ecco perché la Camera di commercio ha voluto creare una nuova figura di mediatore non solo degli affari, ma anche culturale, specializzata negli scambi con l’estero. Nell’anno di Expo arriviamo a quota 150 di questi esperti, che possono aiutare a far crescere le imprese grazie allo sviluppo del business estero. Operatori pronti ad affrontare le sfide internazionali che quest’anno vedono un picco, grazie anche agli incontri promossi da Camera di commercio e Promos, che saranno circa diecimila tra circa mille operatori esteri e altrettanti imprenditori del nostro territorio”.

Lascia un commento

Top