Il new deals italiano parte da Sirmione il 18 e 19 novembre

new-deals

New Deals  ossia ‘nuovo corso’ è il nome che il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia hanno dato alla due giorni, che si terrà il 18 e 19 novembre 2016 a Sirmione in collaborazione con tutte le “territoriali” della regione. Obiettivo?

Al centro dei lavori saranno gli scenari che attendono la società e il mondo del lavoro e della produzione nei prossimi 10 anni, contenuti forti e, in un certo senso, coraggiosi. Il tentativo è quello di proporre alla platea qualcosa di diverso e utile. Non i soliti convegni che non arrivano mai al dunque. Il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria questa volta puntano a fare emergere, tramite workshop e incontri, i fattori disponibili alla creazione di reti che facilitino la diffusione e la condivisione di quanto l’imprenditoria sa e sempre saprà fare, in un’ottica di sviluppo intelligente. Cuore dell’iniziativa sarà il convegno di sabato 19 novembre, che vedrà gli interventi di relatori di rango per l’obiettivo prefissato. Ci saranno Gabriele Grecchi (AD Silk Biomaterials), Stefano Boeri (Stefano Boeri Architetti), Carlo Purassanta (AD Microsoft), Alessandro Cremonesi (ST Microelectronics – Group VP, Central Lab General Manager), Leonardo Rubattu (Direttore Generale di Iccrea Banca) e Renato Mazzoncini (AD Ferrovie dello Stato Italiane).

Prima e dopo di loro, moderati da Dario Laruffa,sono previsti gli interventi di rappresentanti delle istituzioni politiche (come il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni o il Vice Ministro all’Economia e Finanze Enrico Zanetti) e industriali (come Alberto Ribolla e Marco Gay, presidenti rispettivamente di Confindustria Lombardia e dei Giovani Imprenditori di Confindustria nazionale). Il fil rouge dell’iniziativa è quello di comprendere quali siano i tanti piccoli cambiamenti che possano definire quale sarà la sorte imprenditoriale dei prossimi dieci anni. Per Federico Ghidini – presidente Regionale dei Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia e curatore dell’evento il convegno New Deals Sirmione vuole fare da trade union tra imprenditoria, istituzioni, attori economici e società civile per dare un senso “visionario” ai prossimi 10 anni, non pensando solo al prossimo futuro ma anche a quello dei nostri figli..
Perché proprio Sirmione? “Abbiamo scelto Sirmione per la sua storia e cultura. La “perla del Garda” è conosciuta in tutto il mondo”. Punto simbolico di incontro fra la location dell’evento e i suoi contenuti sarà l’installazione “Radura” realizzata da Stefano Boeri Architetti in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, Filiera del Legno FVG, che unisce diverse aziende che costituiscono gli anelli fondamentali della catena di lavorazione del legno strutturale del Friuli Venezia Giulia, e Consorzio Innova FVG, ente pubblico economico dedicato allo sviluppo del territorio montano. Il progetto, che sarà visitabile gratuitamente nella centralissima piazza Carducci e che verrà inaugurata nel corso di New Deals venerdì 18 novembre, rappresenta una nuova idea di spazio pubblico, replicabile in altre aree urbane nel mondo”. L’incontro è stato organizzato con il contributo di BCC Credito Cooperativo, Deloitte., Synergie, Vendor, IQS, Sireco, Saving, Staufen., Bonera Mercedes-Benz, ASKE-Network to Communicate, Eusider, Cà Maiol, Frigerio Viaggi, Eolo, Filiera Legno FVG.

Lascia un commento

Top