Nautica & Ripresa: a Monaco si fa strada Api

api

Dopo un quinquennio di profonda crisi e scarsa attenzione del pubblico – anche quello che può disporre di ingenti investimenti – la nautica italiana e internazionale sta lentamente riprendendo a crescere. Al Monaco Yacht Show tra mille “barche” una più bella dell’altra e nuove soluzioni di interni esibiti, dal 28 settembre al 1° di ottobre verrà presentata ufficialmente la pavimentazione in resina Api già adottata dai principali big del settore.

Api, azienda manifatturiera italiana che da oltre 50 anni produce e installa pavimenti navali e industriali in resina, metterà in mostra una selezione di progetti e concept già messi in opera per importanti realtà del panorama nazionale ed internazionale come Fincantieri, Lürssen, Baglietto, Mariotti, Benetti, Ferretti Group e non solo, per la realizzazione di alcune raffinate pavimentazioni in resina. “E’ un segmento di mercato di riferimento per la ricercatezza delle soluzioni e per gli stimoli che ci offre in termini di qualità estetica e performance: una sfida quotidiana affrontata con i pavimenti in resina Api”, dice Vittorio Magnaghi, general manager marine di Api. Gli yacht di grandi dimensioni ci permettono di usare creativamente il nostro prodotto e di sfruttare appieno la versatilità e le alte performance tecniche, tipiche dei pavimenti Api (giro d’affari 20 mio di euro). Il nostro lavoro consiste nel trovare una customizzazione che soddisfi armatore e designer, motivo per cui abbiamo costituito una business unit dedicata ai superyacht, in grado di soddisfare anche le esigenze più ambiziose. La prestigiosa vetrina di Monaco, non solo ci dà la possibilità di presentare i prodotti Api haute gamme, ma anche di dialogare con gli interlocutori internazionali, presenti all’interno di questa incredibile cornice”.

Un esempio di applicazione dei pavimenti in resina Api è il maxiyacht Baglietto 46m FAST (nella foto) – vincitore del prestigioso World Superyacht Trophy al recente evento di Cannes – per il qual l’azienda ha realizzato rivestimenti customizzati in resina decorativa di altissimo pregio che uniscono squisitezza estetica a funzionalità e durevolezza. In particolare, Api ha realizzato le superfici in resina nell’area interna del tender garage (a poppa) e in quella esterna del rescue boat (a prua), operando un ciclo di lavorazione con un sottofondo FLEXIGEL® D060, particolarmente flessibile e leggero, completato da una finitura FLEXIGEL® DECORO.

IL SETTORE NAUTICO

L’Italia nel segmento della cantieristica navale per gli yacht di lusso, ha un alto market share (dal 37,2% registrato nel 2015 al 42,7% raggiunto nel 2016), se si parla in termini di numero di unità costruite. Andando a considerare l’aspetto dei metri lineari costruiti, i dati che emergono dall’order book 2016 dei cantieri europei, evidenziano un market share ridotto (intorno al 30% – 32%) che si traduce sostanzialmente nel fatto che in Europa (in particolare in Olanda e Germania) si costruisce un numero minore di barche rispetto all’Italia, ma con una lunghezza superiore. In riferimento agli yacht sui quali Api è presente con i propri rivestimenti in resina, l’azienda italiana figura più all’estero che in Italia, facendo capo sia al parametro basato sulla lunghezza degli yacht (metri lineari costruiti) sia a quello relativo al numero di imbarcazioni costruite. Confrontando gli anni 2015 e 2016 e prendendo come benchmark entrambi i mercati italiano ed estero, i dati dell’azienda italiana indicano un notevole incremento. Data la grande specializzazione che Api sta dedicando a questo settore, il tasso di crescita in termini di fatturato è ogni anno a doppia cifra e, in particolare, nel 2015 vi è stato un aumento di oltre il 20% con aspettative simili anche per l’anno in corso.

 

Lascia un commento

Top