Musica: lo scandalo dei biglietti scomparsi

musica

“Nulla di più disgustoso che approfittarsi di ragazzi innamorati della musica e del loro gruppo  preferito. La Procura della Repubblica di Milano e l”Antitrust devono  chiarire e rispondere alle sollecitazioni dei ragazzi traditi da un sistema che consente bellamente truffe gigantesche nei loro  confronti”.

E’ il testo di una nota diramata dal Codacons dopo che i biglietti messi in vendita su Ticket One per il concerto dei Coldplay a Milano sono  finiti in pochi minuti e rivenduti su circuiti secondari a prezzi
folli. “Dove sono finiti i biglietti dei Coldplay se su Ticket one era  impossibile accedere? Chi consente a società senza scrupoli di fare  incetta di biglietti e rivenderli al triplo o al quadruplo del prezzo
richiesto dai Coldplay?” domanda l”associazione dei consumatori. “Non c”è futuro in una società che mette le mani sulle paghette e sui  risparmi di ragazzi innamorati della musica”, è “bagarinaggio  legalizzato che deve finire subito. Il costo del biglietto era di 46 euro per gli anelli verde e blu, tra i 57 e i 98 quelli degli anelli più bassi e per il prato, 109,25 il posto più ambito, quello dell’anello rosso numerato. Sul sito Viagogo il prezzo più basso attualmente disponibile è 166,82 euro per un biglietto all’anello verde, circa tre volte il prezzo originale. Il problema è che si sale vertiginosamente superando i 200, i 300 euro, fino all’assurda cifra di 1780,94 euro per l’ambito anello rosso, ovvero 16 volte la cifra originale. Oltre al sito Viagogo gli altri siti dove attualmente si possono acquistare i biglietti sono Ticketmaster, Safetickets, Mercatodeibiglietti. I ragazzi che hanno acquistato  biglietto a prezzi assurdi inviino a Codacons via mail prova del  documento che lo gireranno alle autorità competenti al seguente indirizzo: info@codaconslombardia.it” conclude la nota.

Lascia un commento

Top